X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Disponibilitą materie prime (COREA DEL SUD)

I dati richiesti non sono disponibili per il paese selezionato

Osservazioni

La Corea del Sud è povera di risorse naturali. Il territorio, una volta ricco di foreste, è stato in gran parte spogliato degli alberi, specialmente nei pressi delle aree urbane. Il Paese dispone di scarse risorse minerarie  tra le quali carbone, tungsteno, ferro, calcare e grafite, che tuttavia non garantisco l’autosufficienza.

In quanto Paese povero di risorse energetiche, la Corea ha investito nell‘ampliamento della propria rete diplomatica in Paesi dotati di vaste risorse naturali (in Asia Centrale, nel Golfo ed in Africa). Nello stringere accordi intergovernativi per l’approvvigionamento di materie prime, li ha costantemente accompagnati con politiche di cooperazione molto efficaci. La Corea importa infatti oltre l'82% delle risorse energetiche mentre un restante 16% e' coperto dalla produzione di energia derivata da fonti rinnovabili o nucleare. L'investimento in fonti di energia alternative ai combustibili fossili ed il ricorso al nucleare costituiscono pertanto una priorita' strategica. Attualmente 23 reattori in funzione provvedono alla generazione di circa un terzo dell'elettricita' consumata nel Paese, pari a 20,7 GW, mentre il completamento di ulteriori 9 reattori e' previsto entro il 2021. E' pero' in programma la chiusura di 11 reattori ancora in attivita' e considerati antiquati, fattore cruciale della politica del Presidente MOON, volta alla riduzione del nucleare e ad un maggior utilizzo di fonti di energia rinnovabili entro il 2030.