X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

07/11/2014 - Missione in Italia dell'Hong Kong Trade Development Council (Milano, 29-30 ottobre 2014) guidata dal Financial Secretary John Tsang

Missione in Italia dell'Hong Kong Trade Development Council (Milano, 29-30 ottobre 2014) guidata dal Financial Secretary John Tsang

Si e' svolta con successo a Milano, il 29 e 30 ottobre 2014, la missione dell'Hong Kong Trade Development Council (HKTDC) dal titolo "Think Asia, Think Hong Kong", seconda tappa di un tour europeo che ha toccato prima la Francia e, a seguire dopo l'Italia, il Regno Unito e principale iniziativa di proiezione economica di Hong Kong nel 2014 (la prima di queste proporzioni mai organizzata in Italia), con oltre 500 personalita’ tra rappresentanti istituzionali, delegati di aziende delle due parti  di cui circa 100 hongkonghini e cinesi, inclusi circa 30 investitori dalle Province del Fujian e del Guangdong. A margine del simposio si sono svolti oltre 400 incontri B2B. La missione ha avuto l’obiettivo di presentarne le molteplici opportunita' di business e il ruolo di via d'accesso privilegiata per la Cina e per l'Asia e di favorire lo stabilimento di nuove partnership commerciali e per investimenti nelle due direzioni. Ulteriori incontri di B2B si sono svolti a Roma nella giornata successiva, nel contesto della visita effettuata dagli investitori del Guangdong presso Invitalia.

La missione dell'HKTDC e' stata guidata dal Financial Secretary John Tsang, terza carica del Governo hongkonghino. Per la parte italiana, e' intervenuto in rappresentanza del Governo il Professor Marco Simoni, Consigliere Economico del Presidente del Consiglio, oltre a qualificati rappresentanti delle Istituzioni e del settore privato. Nella prima sessione i Chairman di societa' europee e asiatiche basate a Hong Kong hanno presentato i vantaggi di business offerti dalla SAR sulla base della propria esperienza; la seconda parte e' stata dedicata alle esperienze dei businessmen italiani che hanno scelto Hong Kong per espandere la propria presenza in Asia. Il Financial Secretary si e’ concentrato sui rapporti tra Hong Kong e l'Italia, esprimendo apprezzamento per un interscambio che cresce a un ritmo del 7% annuo, con l'auspicio di un suo ulteriore sviluppo. Il Prof. Simoni ha espresso l’apprezzamento del Governo e del Presidente del Consiglio per l'iniziativa dell'HKTDC sottolineando l'importanza che l'Italia attribuisce alla cooperazione con Hong Kong, nel piu' ampio contesto delle sue intense relazioni con la RPC. Nel rievocare la recente missione del Ministro dell'Economia Padoan a Hong Kong (25 luglio scorso), Simoni ha espresso soddisfazione per l'andamento dell'interscambio commerciale con Hong Kong auspicando un ulteriore consolidamento anche tramite una maggiore diversificazione del nostro export, che oltre ai settori tradizionali si estenda ai prodotti ad alto tasso di innovazione. Al fine di promuovere il parallelo incremento nei flussi di investimento reciproci, e in particolare di quelli hongkonghini e cinesi in Italia, il Consigliere Economico ha illustrato i percorsi riformatori intrapresi dal Governo italiano, impegnato a creare migliori condizioni per l'attrazione degli investimenti, essenziali per innescare la crescita e accrescere la competitivita' del Paese. Ampio risalto e' stato riservato alle misure gia' attuate (Giustizia Civile, trasparenza e anti-corruzione, sulla burocrazia, e quelle che hanno ridotto le tasse sul lavoro). Espressamente menzionato a tale proposito e' il Desk dedicato agli investitori esteri istituito presso l'Agenzia delle Entrate. Un ultimo importante riferimento e' stato riservato alla riforma complessiva del mercato del lavoro attualmente in discussione.

Sul tema degli investimenti reciproci, di strategica importanza sara’ l'entrata in vigore dell'Accordo tra Italia e Hong Kong per evitare le doppie imposizioni e prevenire l'evasione fiscale, in corso di ratifica da parte italiana.Il Consigliere Economico ha accennato anche alle opportunita' che deriveranno dalla partecipazione cinese di primissimo livello a EXPO Milano 2015, un fattore straordinario di rafforzamento della collaborazione economico-imprenditoriale e foriero di proficue potenzialita' per nuovi investimenti.

Notizia segnalata da
Consolato Generale d'Italia