X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

01/09/2022 - COMMERCIO CON L’ESTERO – GIUGNO 2022

COMMERCIO CON L’ESTERO – GIUGNO 2022

Rispetto allo stesso periodo del 2021 il volume delle importazioni corretto per gli effetti di calendario presenta una crescita del 5,2% mentre quello delle esportazioni del 3,3%.

Il primo rilevamento dell’Ufficio Centrale di Statistica indica che i prezzi in valuta locale registrano negli scambi aumenti del 37% per le importazioni e del 29% per le esportazioni. L’Ufficio rileva che il valore dell’import ed export in rapporto all’Euro è aumentato rispettivamente del 25 e 15% su base annua e stima un peggioramento delle ragioni di scambio del 5,6%. Rispetto a giugno 2021 il tasso di cambio del Fiorino ungherese si è indebolito della misura di 14 punti percentuali rispetto all’Euro e del 29% nei confronti della valuta statunitense.

Con riferimento agli indici di volume degli scambi con l’estero relativi ai principali gruppi di prodotto la variazione percentuale sul totale dell’import ed export è stata del 2,9 e 0,1% in rapporto allo stesso periodo dello scorso anno.

A giugno scorso le importazioni di macchinari e mezzi di trasporto presentano un aumento sull’anno del 6,1% mentre le esportazioni registrano una crescita del 5,1%. Nel periodo in esame, il volume dell’import di beni manufatti aumenta del 4,5% a fronte di una diminuzione della quota di export dell’1,9%. Rispetto a giugno 2021, l’Ufficio Centrale di Statistica rileva un calo sia del volume delle importazioni di combustibili ed energia elettrica (-13%) che delle esportazioni (-47%). Riguardo al gruppo prodotti alimentari, bevande e tabacco entrambi i volumi presentano variazioni in aumento del 12 e 2%. Analogo l’andamento degli scambi di materie prime che segnano aumenti sia dell’import che dell’export nella misura di 18 e 12 punti percentuali.

Nei primi sei mesi del corrente anno il valore complessivo delle esportazioni è stato di 69,7 miliardi di Euro mentre quello delle importazioni di 71,9 miliardi. Rispetto al primo semestre del 2021 il volume dell’export aumenta del 2,3% mentre quello delle importazioni del 4.6%. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, l’Ufficio Centrale di Statistica rileva negli scambi con l’estero aumenti medi dei prezzi in valuta locale del 28% per le importazioni e del 20% per le esportazioni e stima un peggioramento delle ragioni di scambio del 6,5%. Nel periodo in esame il tasso di cambio del Fiorino ungherese si è indebolito della misura di 4,8 punti percentuali rispetto all’Euro e del 16% nei confronti del Dollaro statunitense.

Notizia segnalata da
Ambasciata d'Italia - UNGHERIA
/*WEB ANALYTICS ITALIA*/ /*GOOGLE ANALYTICS*/