X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

29/06/2022 - Divieto di importazione di beni non essenziale

Divieto di importazione di beni non essenziale

Il 19 maggio 2022, e' stato emesso l'Order S.R.O. 598(I)/2022 dal Ministero del Commercio di concerto con il Ministero delle Finanze e l’FBR (Federal Bureau of Revenue, incaricato della raccolta delle imposte),  drastica misura presa per contrastare il peggioramento della situazione economica del Paese, aggravatosi con la guerra in Ucraina e l’aumento dei costi dell’energia.

Tale misura prevede il divieto di importazione, pena confisca, di una serie di beni ritenuti “non essenziali”, quali appunto cosmetici, ma anche automobili, telefoni cellulari, shampoo, scarpe fino ad arrivare a generi di conforto come la cioccolata, i cornflakes e le sigarette, come da elenco allegato. Va comunque considerato che la misura si applica ad importazioni di merci a fini commerciali, e non all’introduzione di limitati quantitativi da parte di privati, come ad esempio turisti che hanno acquistato dei beni all’estero, purché ad uso personale. Inoltre, tale regolamentazione non si applica ai titolari di status diplomatico.

Lo scopo è quello di ridurre le importazioni non essenziali, con una classica misura protezionista tesa a favorire lo sviluppo di succedanei locali e frenare l’emorragia di capitali e valuta estera. Da tempo, infatti, il Pakistan soffre di una grave crisi della bilancia commerciale, con forti disavanzi nelle partite correnti. Centrale, in tale disavanzo, è il costo delle importazioni energetiche, che il Pakistan acquisisce per la maggior parte dai Paesi del Golfo Persico stante la debolezza della produzione interna, a fronte di consumi in costante aumento stante l’accrescimento della popolazione e della classe media. Su questo sfondo, l’aumento dei prezzi dell’energia, come effetto del conflitto in Ucraina, ha peggiorato la situazione, rendendola insostenibile.

Notizia segnalata da
Ambasciata d'Italia - PAKISTAN