X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

03/03/2022 - COMMERCIO CON L'ESTERO - 2021

COMMERCIO CON L'ESTERO - 2021

Nel 2021 la quota delle esportazioni verso i Paesi Ue è ammontata al 77% del totale. Il flusso di export verso i Paesi europei non UE si è attestato al 13%. La quota dell’import dai Paesi Ue è stata del 76%, seguita da quella dei Paesi asiatici con il 16%.

Nel periodo di riferimento i principali paesi clienti sono stati la Germania con una quota pari al 26,8% del valore complessivo delle esportazioni ungheresi, l’Italia (5,9%), la Romania (5,3%), la Slovacchia (5,2%) e l’Austria (4,5%). Per quanto concerne le importazioni i principali paesi fornitori sono stati la Germania con il 23,8% del totale dell'import ungherese, Cina (7%), Austria (6,1%), Slovacchia (5,9%) e Polonia (5,7%).  

Nel 2021 le principali voci dell’export ungherese sono state gli autoveicoli, rimorchi e semirimorchi con un’incidenza sul valore complessivo del 16,2%, computer e prodotti di elettronica (8,4%), le apparecchiature elettriche (5,2%), i prodotti chimici (3,8%). La struttura merceologica delle importazioni ungheresi vede analogamente al primo posto gli autoveicoli, rimorchi e semirimorchi con un’incidenza sul valore complessivo del 14,1%, i computer e prodotti di elettronica (9%), le apparecchiature elettriche (5,8%), energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (4,5%).

Quanto all'Italia, l'interscambio commerciale è ammontato a 12,2 miliardi di Euro. Nel 2021 il saldo commerciale presenta un deficit per il nostro Paese di 1,7 miliardi di Euro. Con quote di mercato rispettivamente pari al 4,5% e 5,9% del totale dell’import ed export ungherese, l’Italia si attesta all’ottava posizione tra i Paesi fornitori e alla seconda tra i Paesi clienti.

In relazione ai saldi degli scambi con l'estero, i deficit più importanti nel periodo di riferimento hanno riguardato i seguenti gruppi di prodotto: energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata; coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio; apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico; computer e prodotti di elettronica; tabacco. I principali saldi attivi sono stati registrati alle voci autoveicoli, rimorchi e semirimorchi, prodotti chimici, prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici, articoli in gomma e materie plastiche, prodotti della metallurgia.

Notizia segnalata da
Ambasciata d'Italia - UNGHERIA
/*WEB ANALYTICS ITALIA*/ /*GOOGLE ANALYTICS*/