Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

11/01/2021 - PREVISIONI DI CRESCITA PER LE VENDITE DI AUTOVEICOLI NEL 2021

PREVISIONI DI CRESCITA PER LE VENDITE DI AUTOVEICOLI NEL 2021

Secondo la Federazione nazionale dei distributori di veicoli a motore (Fenabrave), le vendite di automobili e veicoli commerciali leggeri dovrebbero crescere del 15,8% quest'anno, raggiungendo il livello di 2 milioni di auto immatricolate. L'aspettativa del mercato complessivo, con le vendite di motocicli e attrezzi stradali, è di un aumento del 16,6%. Secondo i dati di Fenabrave, le licenze di trasporto lo scorso anno hanno raggiunto i 2,05 milioni di unità, il che rappresenta un calo del 26,16% rispetto al 2019. Le immatricolazioni di auto e di veicoli commerciali leggeri hanno totalizzato 1,95 milioni di auto, con una diminuzione del 26,62% rispetto al 2019. “I volumi del 2020 sono simili a quelli dal 2008 al 2009. Le vendite sono diminuite di quasi il 30% , ma il ritmo è inferiore alla stima iniziale di un calo del 39% all'inizio della pandemia ”, continua la nota. A partire dal secondo semestre, le misure per stimolare l'economia, come gli aiuti d'urgenza, hanno fatto tornare i clienti alle concessionarie. Sebbene l'ultimo trimestre sia stato positivo e abbia mostrato una forte reazione da parte dei segmenti, questa ripresa non è stata sufficiente per superare i risultati dell'ultimo trimestre del 2019, prosegue nella sua nota  la Fenabrave. Secondo i dati riportati, le licenze a dicembre hanno raggiunto le 244 mila unità, in  calo del 7,06% rispetto allo stesso periodo del 2019. A dicembre 2020, le vendite di automobili e veicoli commerciali leggeri sono diminuite del 7,53% a 232,81 mila unità rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Le immatricolazioni di camion hanno mostrato un calo più lento rispetto ad altri segmenti. Nel 2020 sono state vendute 89,2 mila unità, rispetto a 101,73 mila camion nel 2019, in calo del 12,31%. A dicembre dello scorso anno, rispetto al 2019, le licenze per autocarri sono aumentate del 15,74%, raggiungendo 9,63 mila unità contro 8,32 mila veicoli. Ciò che ha spinto la vendita di camion lo scorso anno è stato l'agroalimentare, che continua ad essere forte, e la tendenza a rinnovare la flotta nelle società di trasporto. Vale la pena ricordare che l'offerta di credito rimane abbondante e la domanda è elevata.

Notizia segnalata da
ICE Agenzia San Paolo