Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

05/01/2021 - Prorogato il divieto d'ingresso a Hong Kong per i viaggiatori non residenti

Prorogato il divieto d'ingresso a Hong Kong per i viaggiatori non residenti

E' stato prorogato il provvedimento che, gia' dal 25 marzo, vieta l'ingresso a tutti i viaggiatori non residenti in arrivo dall'estero all'aeroporto internazionale di Hong Kong. I residenti in Cina, Macao e Taiwan possono entrare a Hong Kong se nei 14 giorni precedenti non hanno visitato altri Paesi e, al loro ingresso, saranno sottoposti a quarantena obbligatoria di 14 giorni.

I residenti a Hong Kong in rientro dall'Italia o dall'estero (ad eccezione di Cina, Macao e Taiwan), al loro arrivo in aeroporto verranno sottoposti al test Covid-19. Qualora il test risulti negativo, i passeggeri verranno alloggiati presso strutture alberghiere appositamente designate dal Governo per svolgere la quarantena obbligatoria di 21 giorni monitorata attraverso dispositivi elettronici.

Ai residenti che nei 21 giorni precedenti abbiano sostato o soggiornato per almeno due ore nel Regno Unito o in Sud Africa verra' impedito l'imbarco sui voli diretti a Hong Kong.

I residenti in rientro da Paesi considerati ad alto rischio (ad oggi: Bangladesh, Belgio, Canada, Ecuador, Etiopia, Francia, Germania, India, Indonesia, Kazakistan, Nepal, Pakistan, Filippine, Romania, Russia, Turchia, Ucraina e USA) dovranno presentare - prima di imbarcarsi per Hong Kong - un certificato di negativita' al Covid-19 a seguito di test dell'acido nucleico effettuato non piu' di 72 ore prima dell'imbarco.

Notizia segnalata da
Consolato Generale d'Italia