X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Cosa vendere (AUSTRALIA)


Macchinari e apparecchiature

Tra i principali prodotti esportati dall’Italia in Australia, il settore dei macchinari continua ad essere la voce più significativa rappresentando il 22.6% del totale (per un valore di ca. 900 mln Euro), Per quanto concerne la componente dei macchinari agricoli, la domanda è diminuita a causa delle condizioni meteorologiche instabili e della siccità che hanno danneggiato gli agricoltori. Si prevede che i ricavi del settore (comprendente i macchinari edili) diminuiranno del 2,6% annualizzato nei cinque anni fino al 2020-21, raggiungendo21,5 miliardi di dollari. Il settore della vendita all'ingrosso di macchine agricole e da costruzione è altamente globalizzato. Oltre il 60% delle macchine per l'edilizia e l'agricoltura vendute in Australia è importato. Inoltre, molti di questi prodotti sono distribuiti da filiali locali di produttori esteri. Ad esempio, Komatsu Marketing Support Australia distribuisce macchinari prodotti dalla sua società madre giapponese, Komatsu Ltd Le importazioni totali di macchinari agricoli sono pari a 1,2 miliardi di Euro nel periodo settembre 2019 -agosto 2020, in calo del 9,91% rispetto allo stesso periodo 2018-2019. Il calo, dovuto alla diminuita domanda causata da siccità, incendi e pandemia, dovrebbe invertirsi nei prossimi cinque anni.Principale Paese gli USA con 412,4 milioni di Euro e quota di mercato del 34,61%, seguito dalla Germania con 180,5 milioni di Euro e quota del 15,15%.L’Italia figura in sesta posizione con 55,7 milioni di Euro e quotadel4,67%, in leggero calo rispetto al periodo precedente. Unici Paesi in crescita fra i primi 15 Cina e Francia, rispettivamente con quote dell’11,11% e 5,76%. l sito governativo dove reperire tutte le informazioni sugli standard è Standards Australia, che le riporta per ogni materiale e macchinario importato (www.standards.org.au).

Principali aziende del settore
  • Fatturato: Oltre 50 milioni di €
  • Sito Internet: www.riotinto.com.au
  • Fatturato: Oltre 50 milioni di €
  • Sito Internet: www.bhpbilliton.com
  • Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
  • Sito Internet: www.chevronaustralia.com
  • Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
  • Sito Internet: www.hancockcoal.com.au
  • Fatturato: Da 15 a 20 milioni di €
  • Sito Internet: www.xstrata.com/
  • Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
  • Sito Internet: www.fmgl.com.au
Altri mezzi di trasporto (navi e imbarcazioni, locomotive e materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari)

L’industria automobilistica australiana sta attraversando una fase di profondo cambiamento, il 2020 ha marcato la chiusura dell'azienda automobilistica australiana Holden che, dopo aver delocalizzato la produzione nel Sud Est asiatico, ha deciso di chiudere ufficialmente la produzione di nuovi veicoli nonostante i sussidi governativi ricevuti negli anni.

C’è molta attenzione sul futuro di tutto il settore degli autoveicoli elettrici, soprattutto per l’impatto che hanno sulla qualità dell’ambiente. A inizio 2020 in Australia sono stati contati 9 grandi marchi di autovetture che presentano diversi modelli, sia puramente elettrici, sia in versione hybrid: Audi, BMW, Mercedes, Mini Cooper, Mitsubishi, Porsche, Renault, Tesla, Volvo.  

Nel 2020 il Ministro dell'industria , Scienza e Tecnologia ha annunciato il prossimo avvio di 10 progetti per un valore totale di 11 Mln AU$ per sostenere il settore dell'aerospazio. Tale piano si inserisce in un quadro piu' ampio finalizzato al recupero del settore dopo la crisi Covid19 in quanto KPMG stima che la forza lavoro di detto settore conta 14.000 addetti ed e' in crescita del 10.9% all'anno negli ultimi 5 anni. Tale ambito si sta rapidamente sviluppando anche grazie alla cooperazione nazionale (tra gli stati australiani) internazionale (e' recente un accodo con l'Agenzia Spaziale Italiana ASI) e le partnership tra pubblico e privato guidate dalle start up innovative. Link utili www.industry.gov.au/news-media/australian-space-agency-signs-statement-of-intent-with-italian-space-agency

Principali aziende del settore
  • Fatturato: Fino a 1 milione di €
  • Sito Internet: www.bertocchi.com.au
  • Fatturato: Oltre 50 milioni di €
  • Sito Internet: www.woolworthslimited.com.au
  • Fatturato: Da 45 a 50 milioni di €
  • Sito Internet: www.wesfarmers.com.au
  • Fatturato: Da 10 a 15 milioni di €
  • Sito Internet: www.metcash.com
  • Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
  • Sito Internet: www.campbells.com.au
  • Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
  • Sito Internet: www.aldi.com.au
  • Fatturato: Fino a 1 milione di €
  • Sito Internet: www.franklins.com.au
  • Fatturato: Fino a 1 milione di €
  • Sito Internet: www.costco.com.au
  • Fatturato: Fino a 1 milione di €
  • Sito Internet: www.congafoods.com.au
  • Fatturato: Fino a 1 milione di €
  • Sito Internet: www.costafinefood.com.au
  • Fatturato: Fino a 1 milione di €
  • Sito Internet: www.supabarn.com.au
Prodotti alimentari

E' in crescita il settore agroalimentare che copre il 7° e 9° posto come prodotti italiani esportati in Australia.

Il primo semestre 2020 e’ stato contrassegnato da un incremento dell’export (frutta incluse nocciole e frutta secca +26.05%, cereali e farine +23.84%), che ammontano oggi al 6% delle quote di mercato.

L'impatto del COVID-19 sui rivenditori al dettaglio, che dipendono in gran parte dalle vendite in-store, è stato più intenso rispetto a quello che ha interessato i rivenditori che operano attraverso molteplici canali di distribuzione. Gli operatori con maggiori capacità nel canale e-commerce si sono trovati e sono tutt’ora in una posizione migliore, poiché i consumatori ora hanno maggiore propensione ad utilizzare i canali online per l'intero percorso di acquisto.

Principali aziende del settore
  • Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
  • Sito Internet: www.transurban.com
  • Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
  • Sito Internet: www.watpac.com.au
  • Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
  • Sito Internet: www.brookfieldmultiplex.com/
  • Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
  • Sito Internet: www.macmahon.com.au
  • Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
  • Sito Internet: www.lendlease.com
  • Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
  • Sito Internet: www.ugllimited.com
  • Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
  • Sito Internet: www.leighton.com.au
  • Fatturato: Fino a 1 milione di €
  • Sito Internet: www.abigroup.com.au
Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)

Le importazioni australiane del settore, sono state nel 2019 pari a circa 3,085 miliardi di Euro. L’Italia ha occupato nel 2019 la 15 posizione nel rank per nazioni e rappresenta, con 12 milioni di Euro, un marginale 0.4% del totale importato: in calo del 33% rispetto al 2018.

Non esistono particolari barriere tariffarie in Australia e negli ultimi anni le autorità hanno portato avanti una decisa politica di riduzione del regime tariffario. Per la maggior parte dei prodotti rientranti nel settore e spediti dall’Italia si applica il dazio doganale generico, pari al 5% del valore dichiarato.

Tutti i prodotti che vengono immessi sul mercato australiano devono rispettarne gli standard.
Il sito governativo dove reperire le informazioni sugli standard è STANDARDS AUSTRALIA, che riporta le informazioni per ogni materiale prodotto o importato in Australia.

  Link utili

Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria

L'industria ha subito importanti contraccolpi a seguito delle restizioni che hanno fortemente ridimensionato i piani di sviluppo. Ciononostante il Ministro delle Difesa ha annunciato investimenti per 2.1Mld AU$ per i prossimi 6 anni .

Ultimo aggiornamento: 11/01/2021