X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Dove investire (THAILANDIA)


Costruzioni

Gli ingenti programmi di spesa pubblica del Governo di Bangkok stanziati nel dicembre 2016 (oltre 35 miliardi di Euro) si rivolgono innanzitutto verso lo sviluppo della rete di trasporti, in particolare delle ferrovie e delle metropolitane. Altri importanti programmi infrastrutturali riguardano la regione denominata Eastern Economic Corridor, la zona industriale che ingloba le tre delle province orientali del Paese.

Altri mezzi di trasporto (navi e imbarcazioni, locomotive e materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari)

L’attuale Governo ha incrementato la spesa militare e sta acquistando mezzi aerei, navali e terrestri. Locomotive e altro materiale rotabile vengono periodicamente acquistati.

Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi

Auteveicoli per uso familiare sono molto diffusi, soprattutto di marche giapponesi e coreane. Dato l’alto livello di dazi, i marchi europei non assemblati in Thailandia sono poco diffusi. Mercato a parte, molto fiorente, è quello delle auto di lusso, con i marchi principali molto gettonati (in particolare Ferrari, Maserati e Lamborghini). Vi è spazio per la vendita di motoveicoli, autocarri e veicoli industriali.

Flussi turistici

Il turismo in Thailandia è un mercato fiorente e in continuo aumento. Gli arrivi registrati nel 2017 hanno superato i 35,3 milioni di visitatori, con un aumento pari a circa l’8.7% rispetto all’anno precedente. Dopo otto anni consecutivi di crescita, nel 2017 si è registrato un lieve calo dei turisti italiani in Thailandia con 264 mila visitatori (-0.44% rispetto all'anno precedente), ma il dato rimane comunque positivo. Rimane in aumento anche il turismo outbound verso l’Europa.

Ultimo aggiornamento: 05/06/2018