X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Accesso al credito - Osservazioni (URUGUAY)

Il Paese rappresenta un centro finanziario di riferimento nel continente sudamericano non essendo previsto alcun controllo sui movimenti di capitale. A partire dal 2018, con la legge di trasparenza fiscale, è invece stato abolito il segreto bancario. Il singolo caso deve però essere analizzato dal giudice prima di autorizzare l’accesso ai dati. Sta inoltre progredendo la relativa procedura in ambito OCSE e l’Uruguay sta completando il numero minimo di Accordi bilaterali sullo scambio di informazioni in materia fiscale da essa richiesto. La Banca Centrale dell'Uruguay, istituto regolatore e supervisore del sistema, aderisce ai principi di Basilea. Il sistema bancario uruguaiano è composto da 2 banche pubbliche, 9 banche private (tutte straniere) e una varieta’ di istituti finanziari non bancari. Le banche straniere, godendo dello stesso trattamento riservato per gli istituti locali, possono stabilire filiali nel Paese. Non sono presenti istituti bancari italiani.

Le piccole-medie imprese riscontrano difficolta’ nell’accedere al credito in Uruguay. Come caratteristica del mercato locale, le banche concedono finanziamenti principalmente a breve-medio termine. Per accedere a finanziamenti a lungo termine le grandi imprese devono ricorrere al credito internazionale, al mercato in Borsa o piu’ recentemente alla figura legale del fideicomiso. Quest’ultimo e’ stato creato tramite la legge 17.703 nel 2004 ed è uno strumento giuridico attraverso il quale i beni di persone fisiche o giuridiche vengono trasferiti per formare un patrimonio autonomo affidato ad un amministratore il quale lo gestisce a beneficio di una o più persone durante un periodo prestabilito. Una volta trascorso questo periodo, i beni o i diritti vengono restituiti alla persona che li ha inizialmente trasmessi o trasferiti a un terzo. Il fideicomiso prevede diverse modalita’ di funzionamento; nell’ambito imprenditoriale si tratta di un una struttura di finanziamento collettivo settoriale che permette alle imprese di accedere a fondi a condizioni piú vantaggiose rispetto ad azioni individuali.

Questo strumento e’ stato una valida alternativa per la struttura finanziaria di grandi progetti, particolarmente nell’ambito settoriale del trasporto pubblico, immobiliare, forestale, energie di fonti rinnovabili, etc.

Ultimo aggiornamento: 03/02/2020
/*WEB ANALYTICS ITALIA*/ /*GOOGLE ANALYTICS*/