WTO, accordi regionali e aliquote tariffarie (KAZAKHSTAN)

Anno di accesso al WTO2015
Aliquota tariffaria per i prodotti agricoli (Anno)2016
Aliquota tariffaria per i prodotti agricoli (Aliquota %)9,7
Aliquota tariffaria per i prodotti non agricoli (Anno)2016
Aliquota tariffaria per i prodotti non agricoli (Aliquota %)6
Fonte: Elaborazioni Ambasciata d'Italia su dati World Trade Organization (Country Profile, Kazakhstan)
Note: I dati si riferiscono all'aliquota tariffaria "Simple average final bound" come riportata dal WTO. Per maggiori informazioni sul regime tariffario del Kazakhstan si consulti http://stat.wto.org/TariffProfile/WSDBTariffPFView.aspx?Language=E&Country=KZ.

Osservazioni

Il 30 novembre 2015 il Kazakhstan è diventato membro effettivo del WTO, impegnandosi così ad implementare i 118 “commitments” concordati con l’Organizzazione.

BENI - La tariffa per tutti i prodotti sarà fissata ad una media di 6,1%. Per i prodotti agricoli tale media è del 7,6 %, mentre per i prodotti non agricoli la media si attesta sul 5,9%.

PRODOTTI IT – Con la sottoscrizione dell’ Information Technology Agreement (ITA), è prevista la completa esenzione dai dazi doganali sui prodotti IT, così da permettere uno sviluppo integrato che faciliti l’avanzamento tecnologico.

COMMERCIO E SERVIZI - Le imprese statali interessate in attività commerciali slegate dall’attività di governo non dovranno godere di alcun privilegio, così da permettere una equa competizione con le aziende degli altri paesi WTO. Le imprese straniere devono inoltre poter avere accesso alle diverse condutture, di proprietà governativa o meno, alle stesse condizioni delle imprese locali. Di particolare rilevanza per gli imprenditori stranieri e' l'impegno, assunto dal Governo kazako, di eliminare entro il 1 gennaio 2021 la normativa sul local content, in quanto incompatibile con l'Agreement on Trade-Related Investment Measures (TRIMs). Tale normativa impone ad agenzie governative, imprese statali, societa’ dedite allo sfruttamento del sottosuolo, sia kazake che straniere, di concordare con il governo un livello minimo di prodotti, servizi e forza lavoro locali da impiegare nella propria attività.  

Vengono regolamentate le politiche di prezzo, le quali devono essere in linea con gli accordi WTO, tenendo conto degli interessi degli altri paesi. Non possono essere attuate politiche aggressive o a protezione dei prodotti domestici.

IMPORT  - Le tariffe prestabilite dal trattato devono essere applicate ad ogni area del Kazakhstan, anche in quelle dove vige un regime differente come le Free Zone e le Special Economic Zone. La Tassazione interna, (value-added tax,etc), dovrà essere applicata tenendo conto dell’Articolo III del GATT 1994, le leggi sul transito delle merci dovranno essere regolate secondo l’Articolo V del GATT 1994. Restrizioni quantitative su merci, precedenti agli accordi WTO, se non giustificate, dovranno essere rimosse.

SUSSIDI - Trade Related Investment Measures, in conformità con le raccomandazioni WTO: entro il primo gennaio 2021, ogni sussidio presente nei contratti oil and gas dovrà essere rimosso, così come saranno eliminate entro il 1 gennaio 2018, ogni preferenza tariffaria o esenzione alle industrie. Il Kazakhstan dovrà eliminare i diversi sussidi industriali verso le imprese locali, tra cui anche quelli implementati attraverso programmi di sviluppo economico, se questi vanno a falsare la competizione con le imprese straniere, favorendo le merci domestiche. I sussidi industriali verranno fissati all’8,5%.

I differenti sussidi per l’export per i prodotti agricoli dovranno essere eliminati così come le preferenze sul VAT, di cui godono certi produttori locali, dovranno essere eliminate entro il 2018. Il Kazakhstan ha chiesto di poter appoggiarsi alla regolamentazione attiva per i paesi in via di sviluppo, che permettono una più ampia soglia di sussidi, pari circa al 10% dell’output agricolo totale. Tale richiesta non è pero stata accolta e quindi i sussidi per il settore agrario verranno fissati a un livello dell’8,5% .

STANDARD PRODOTTI E CERTIFICAZIONI - Il Kazakhstan inizierà a far parte dell’International Laboratory Accreditation Cooperation e dell’ International Accreditation Forum; Sanitary & Phytosanitary Measures dovranno essere adottate in congiunzione con le tre organizzazioni che stabiliscono la regolamentazione dei membri del WTO: Codex Alimentarius Commission (Codex), World Organization for Animal Health (OIE), Secreatariat of the International Plant Protection Convention (IPPC).

 

Kazakhstan’s commitments:  https://www.wto.org/english/news_e/news15_e/kazakhannex_e.pdf

WTO Tariff List: http://stat.wto.org/TariffProfile/WSDBTariffPFView.aspx?Language=E&Country=KZ

Ultimo aggiornamento: 23/05/2018^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché KAZAKHSTAN Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in KAZAKHSTAN

AMBASCIATA NUR SULTAN