Flussi turistici: FRANCIA verso l'Italia

Il turismo outgoing dalla Francia verso l’Italia è un turismo prevalentemente individuale, particolarmente facilitato dalla vicinanza dei due Paesi.

Per quanto riguarda il flusso turistico verso l’Italia, negli ultimi anni si è registrato un trend in costante aumento: secondo i più aggiornati dati ISTAT relativi agli arrivi negli esercizi ricettivi nel 2015, il numero di Francesi che hanno visitato il nostro Paese è stato di 4.331.623 milioni, con 13 010 397  milioni di presenze. Il 2015 si è concluso con un aumento degli arrivi di oltre il 10,99% rispetto al 2014.

Arrivi dei Francesi (2013-2015) in milioni

2013: 3 879 255

2014: 3 902 742

2015: 4 331 623

Secondo i dati Istat 2015, la Francia si colloca in terza posizione (+10,99% rispetto al 2014) dopo la Germania e gli Stati Uniti.

ARRIVI IN ITALIA 2015 – Principali mercati di provenienza in milioni

Germania: 10 858 540

Stati Uniti: 4 531 141

Francia: 4 331 623

Cina: 3 338 040

Regno unito: 3 316 921

Posizionamento dell'Italia rispetto ai principali competitors

Secondo gli ultimi dati del Ministero dell'Economia francese, l'Italia detiene sul mercato francese la seconda posizione dopo la Spagna e prima del Belgio e del Regno Unito.

Numero di viaggi in migliaia

Spagna 4 430

Italia 3 175

Belgio 1 822

Regno Unito 1 438

La domanda riguarda soprattutto i viaggi individuali e di gruppo; i prodotti più venduti sono le grandi e piccole città d’arte,  i laghi, il mare e l’enogastronomia. Le regioni più richieste sono: Toscana, Veneto, Puglia, Campania, Sicilia.

La tipologia più richiesta è soprattutto quella dei viaggi a forfait, week end, alla « carte » e quella dei viaggi di gruppo. I prodotti più venduti sono grandi e piccole città d’arte, mare, laghi e montagna.

Grazie ad un miglioramento della congiuntura economica, i voli low cost, i nuovi tipi di alloggio BandB, le vendite last minute e le innovazioni dei prodotti e servizi, si prevede che la propensione a viaggiare del Francese sarà in costante aumento nei prossimi mesi.

SPESA dei Francesi

Relativamente alla spesa turistica, secondo i dati della Banca di Italia, nel 2016 la spesa  totale dei francesi che hanno scelto come meta l´Italia  è stata di 3.648 milioni di euro, superiore alla spesa di 3.549 milioni di euro del corrispondente periodo del 2015.

Il trend è in crescita anche relativamente alle spese, come attestato dai recenti dati della Banca d’Italia per il 2016 (+ 2,79% rispetto al 2015). Il turista francese appartiene a un segmento economico medio-alto, con potere d’acquisto elevato e con una spesa media per un viaggio a forfait di circa 800  euro.

Nell’ambito della spesa dei viaggiatori stranieri in Italia, quella dei Francesi è la terza dopo quella dei  Tedeschi e Statunitensi. Secondo l’ultimo studio del SETO  (Syndicat des Entreprises du Tour Operating, associazione dei tour operator francesi) per il periodo estivo, tutte le destinazioni outgoing hanno un trend positivo rispetto al 2016.

Fonte : ISTAT, BANCA D'ITALIA, DGCIS,SETO

Ultimo aggiornamento: 04/08/2017^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché FRANCIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in FRANCIA

CONSOLATO GENERALE LIONE (Rhone)CONSOLATO GENERALE MARSIGLIA (Bouches-du Rhone)CONSOLATO GENERALE METZ (Moselle)CONSOLATO GENERALE NIZZA (Alpes-Maritimes)AMBASCIATA PARIGICONSOLATO GENERALE PARIGI