Flussi turistici: CINA verso l'Italia

Nel 2015 (ultimo dato ufficiale pubblicato dalla China Tourism Academy, CTA) 1.4 milioni di visitatori cinesi si sono recati in Italia. Nel 2016 (pur in assenza di dati statistici ufficiali sui flussi turistici) è stato registrato da parte dell'Italia un calo del 33% di richieste di visto per turismo, cui dovrebbe corrispondere un pari calo dei flussi. Il decremento del 2016 è stato causato principalmente dalla negativa percezione di sicurezza a seguito degli attentati terroristici che hanno colpito alcuni paesi europei. Nel corso del primo semestre del 2017 l'Italia ha registrato un incremento del 14,5% nel rilascio complessivo dei visti, con un aumento dei visti per turismo individuale pari al 22.5% e dei visti per turismo di gruppo pari al 10.5%.

Sulla base delle statistiche del rilascio dei visti da parte dell’Italia (dunque si tratta di un dato parziale in quanto non include i visti Schengen rilasciati dagli altri paesi europei) gli itinerari dei visitatori cinesi che si recano in Italia includono nel 91% dei casi Roma, nell’87% Venezia, 82% Firenze, 74% Milano, 43% Verona, 37% Bologna. Recentemente è stato registrato un aumento degli itinerari che includono le Cinque Terre, la Sicilia e Matera.

Il mercato turistico cinese è tuttora maggioritariamente composto da viaggi di gruppo organizzati dai tour operator. Tuttavia, se fino al 2012 questi costituivano l'82% dei flussi di turisti verso l'Italia, nel 2016 la quota è scesa a meno al 54%. Tale trend è dovuto al contemporaneo sostenuto aumento del turismo individuale (composto principalmente da appartenenti alla fascia di età 20-40 anni con precorsi di viaggio) e al corposo calo del turismo di gruppo causato dalle prudenze dei tour operator cinesi sugli itinerari multipaese in Europa a seguito dei recenti attentati.

Il turismo individuale è di particolare interesse per l’Italia, in quanto mediamente tali viaggiatori si fermano nel nostro Paese per un numero maggiore di notti e hanno una maggiore propensione alla spesa (inclusi hotel e cibo). Parallelamente, si registra una crescita dei viaggi mono-Paese e della scelta di destinazioni al di fuori del classico itinerario Roma-Firenze-Venezia, segno di una maggiore maturità dei turisti cinesi. Inoltre, le piattaforme online sono sempre più utilizzate dai viaggiatori cinesi per prenotare il viaggio, o parte di esso, anche direttamente via smartphone; tali piattaforme costituiscono il futuro del turismo individuale cinese.

Ultimo aggiornamento: 31/07/2017^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché CINA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia