Flussi turistici: ISRAELE verso l'Italia

L’Italia si attesta come una delle mete preferite dagli israeliani  in Europa per la varietà del territorio, dei paesaggi, e dell’offerta in generale, soprattutto per quei viaggiatori israeliani che negli ultimi anni si sono orientati verso itinerari di tipo naturalistico, verso il turismo d’avventura ed il cicloturismo, percorsi ideati per mantenere uno stretto contatto con la natura, con soste in agriturismo preferite a quelle in hotel nelle città. I viaggiatori che prediligono i tour naturalistici optano infatti a itinerari alternativi insieme a quelli del gusto, alla ricerca dei prodotti tipici del luogo, con eventuali soste presso sagre ed eventi locali, scelta quindi per una concezione di “slow tourism” che sta assumendo nel nostro Paese un considerevole valore strategico.Il turismo israeliano rappresenta in Italia una realta’ importante, ma relativamente poco conosciuta. I turisti israeliani inoltre godono, mediamente, di un livello culturale medio-alto e di un buon potere d'acquisto in grado di apprezzare il grande patrimonio artistico, culturale e eno-gastronomico del nostro Paese.

Relativamente ai flussi turistici, nel 2017 gli arrivi degli israeliani in Italia crescono del 50,8% sul 2013 e dell'1% sul 2016. La spesa dei viaggiatori e' stata di 109 miloni di euro nel 2017, stabile sull'anno precedente e in aumento del 1,4% sul 2013. Va sottolineato, peraltro, che il flusso dei turisti israeliani in Italia, e’ di difficile quantificazione in quanto molti cittadini israeliani, dispongono di doppia cittadinanza, spesso europea, e preferiscono  non usare il passaporto israeliano all’estero per motivi legati alla sicurezza. La Lombardia primeggia tra le prime cinque regioni interessate dalla spesa dei viaggiatori provenienti da Israele, seguita da Veneto, Lazio, Emilia-Romagna, Campania.La meta italiana preferita in assoluto dai turisti israeliani è il Lago di Garda (dai 20 ai 30mila turisti israeliani all'anno), seguita dalle più note città d'arte (Roma, Firenze, Venezia) e le città minori, nonchè le principali mete di agriturismo, le località sciistiche e termali. La stragrande maggioranza dei turisti israeliani acquista pacchetti "all inclusive" oppure "fly & drive", ama visitare le città, ma ancor di più scoprire le bellezze naturali (Dolomiti, campagna toscana, costa amalfitana, Sicilia e Sardegna), soggiornare in agriturismo, assaggiare vini e specialità gastronomiche e fare acquisti. I numerosi collegamenti aerei tra Italia ed Israele, la vicinanza geografica e la breve durata del volo, garantiscono inoltre  un facile accesso per i turisti israeliani in entrata ed in uscita dall'Italia. Voli provenienti dall’Aeroporto Internazionale Ben Gurion  partono quotidianamente per l'Aeroporto Internazionale di Milano Malpensa e per quello di Roma Fiumicino.I voli sono operati da El Al, la compagna di bandiera israeliana, Up (compagnia low cost di El Al), Alitalia, Meridiana, Easyjet, Israir, Arkia, Sundor, Lufthansa, Vueling, Neos, Ryanair che offre voli diretti e Bergamo (Orio al Serio) dall’aeroporto del Negev di Ovda e per Roma Fiumicino.EasyJet ha annunciato che aprira’ delle rotte low cost da Venezia e Napoli a Tel Aviv. La compagnia inglese opera gia’ con successo dal 2014 con voli diretti Milano-Tel Aviv ed ha ora deciso quindi di incrementare la sua presenza in Israele.Anche El-Al, consapevole dei flussi diretti in Italia, ha deciso di introdurre la nuova rotta Tel-Aviv-Venezia e in alta stagione Tel Aviv- Verona.La progressiva liberalizzazione del traffico aereo fra Israele ed i Paesi UE, prevista dall'accordo Open Sky stipulato fra l'Unione Europea ed Israele nel giugno 2013, ha inoltre permesso di incrementare, nel corso degli ultimi tre anni, il traffico aereo fra Israele e l'Europa del 9%, stimolandone la concorrenza e facendo cosi' abbassare i prezzi dei voli.In aumento anche il traffico aereo in partenza dall’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, Secondo le statistiche fornite dall’Aeroporto BGU nel 2017, l’Italia si posiziona  al sesto posto come destinazione con 1.175009 passeggeri, pari al 5,82% del totale complessivo, dopo Turchia, Stati Uniti, Germania, Francia, Federazione Russa. In particolare Roma Fiumicino si attesta al quinto posto come prima destinazione italiana con 640.785 passeggeri. Seguono, tra le citta’ italiane, Milano Malpensa (278.700 passeggeri), Villafranca Verona (70786), Venezia (59402), Catania Fontanarossa (31496).

Ultimo aggiornamento: 23/11/2018^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché ISRAELE Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in ISRAELE

AMBASCIATA TEL AVIV