HIGHLIGHTS del Settore "Agroalimentare"

Un PROSPEX per aprire i parchi agro-industriali dell’Etiopia alle PMI del Lazio

ETIOPIA: Un PROSPEX per aprire i parchi agro-industriali dell’Etiopia alle PMI del Lazio

Introdurre le piccole e medie imprese laziali nei mercati dell’Etiopia, sfruttando le opportunità aperte dalla strategia del governo di Addis Abeba dei parchi integrati agro-industriali.

 

Notizia segnalata da: InfoAfrica www.infoafrica.it

Il prosciutto di Parma ottiene dal Giappone la tutela del marchio

GIAPPONE: Il prosciutto di Parma ottiene dal Giappone la tutela del marchio

Il prosciutto di Parma italiano è stato registrato sotto un'indicazione geografica giapponese, in base a un sistema chiamato “GI” che mira a tutelare i marchi locali.

 

Notizia segnalata da: Agenzia ICE di Tokyo

UNIVER APRE NUOVO STABILIMENTO PER POMODORI

UNGHERIA: UNIVER APRE NUOVO STABILIMENTO PER POMODORI

L’ungherese Univer Product ha aperto la sua nuova fabbrica per il trattamento dei pomodoro a Kecskemét, risultato di un progetto di sviluppo dal valore di circa 14 milioni di euro.

 

Notizia segnalata da: ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane

FONDI PER CIRCA 970 MILIONI DI EURO PER IL SETTORE AGROALIMENTARE

UNGHERIA: FONDI PER CIRCA 970 MILIONI DI EURO PER IL SETTORE AGROALIMENTARE

L’industria agroalimentare ungherese potrebbe ricevere circa 970 milioni di euro in fondi dall’UE nell’arco dei prossimi due anni.

 

Notizia segnalata da: ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane

Adottato programma triennale di cooperazione con l’Etiopia

ETIOPIA: Adottato programma triennale di cooperazione con l’Etiopia

Siglato il Programma Paese per gli interventi per la Cooperazione allo Sviluppo per il periodo 2017-2019 dall’ambasciatore italiano in Etiopia, Giuseppe Mistretta, e il vice-ministro etiope delle Finanze e la cooperazione economica, Admassu Nebebe.

 

Notizia segnalata da: InfoAfrica www.infoafrica.it

La Costa d’Avorio allo SPACE,

COSTA D'AVORIO: La Costa d’Avorio allo SPACE, "la prima sfida è l’urgenza della modernizzazione"

L’urgenza di modernizzare il settore dell’allevamento è una delle grandi sfide del governo della Costa d’Avorio, uno dei Paesi che fa registrare uno dei tassi di crescita macroeconomica più alti del continente africano.

 

Notizia segnalata da: InfoAfrica www.infoafrica.it

Nuova certificazione sanitaria per l'esportazione di prodotti lattiero caseari

GIAPPONE: Nuova certificazione sanitaria per l'esportazione di prodotti lattiero caseari

Si avvisano tutti gli operatori italiani interessati che, a partire dal 1 novembre 2017, per l’esportazione in Giappone di prodotti lattiero caseari italiani (Sardegna inclusa) sara' necessaria una nuova certificazione sanitaria.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Appuntamento su industria alimentare a Dubai

EMIRATI ARABI UNITI: Appuntamento su industria alimentare a Dubai

Avrà luogo dal 31 ottobre al 2 novembre prossimi a Dubai la quarta edizione di Gulfood Manufacturing, considerato il principale appuntamento fieristico per l'industria alimentare in Medio Oriente.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Presentazione ufficiale della terza edizione del Festival

HONG KONG: Presentazione ufficiale della terza edizione del Festival "Bellissima Italia"

Presentazione ufficiale della terza edizione del Festival della cultura, del lifestyle e dei prodotti Made in Italy "Bellissima Italia", che si svolgera' da settembre a dicembre.

 

Notizia segnalata da: Consolato Generale d'Italia

Verso riapertura impianti lavorazione anacardi a Brong Ahafo

GHANA: Verso riapertura impianti lavorazione anacardi a Brong Ahafo

Il governo di Accra sta considerando la possibilità di far rinascere due impianti dismessi utilizzati in passato per la lavorazione degli anacardi. I due impianti si trovano nel distretto di Tain (Brong Ahafo region).

 

Notizia segnalata da: InfoAfrica www.infoafrica.it

La contea di Kirinyaga vuole diventare un polo dell’agribusiness

KENYA: La contea di Kirinyaga vuole diventare un polo dell’agribusiness

La contea centrale di Kirinyaga diventerà un polo industriale dell’agribusiness, attraverso un piano di sviluppo che prevede la creazione di 10 parchi industriali.

 

Notizia segnalata da: InfoAfrica www.infoafrica.it

In crescita gli investimenti diretti esteri

ETIOPIA: In crescita gli investimenti diretti esteri

Il flusso di investimenti diretti esteri (IDE/FDI) verso l'Etiopia è cresciuto del 20% nell'anno fiscale 2016/17 rispetto al periodo precedente, raggiungendo un valore pari a 3,8 miliardi di dollari.

 

Notizia segnalata da: InfoAfrica www.infoafrica.it

Forte crescita dell’industria di olio di palma

GABON: Forte crescita dell’industria di olio di palma

Sono aumentati in maniera esponenziale i numeri relativi alla produzione di olio di palma in Gabon dal 2015. Da 4924 tonnellate di grappoli di frutti prodotti nel 2015, la produzione è ora di 29 169 tonnellate.

 

Notizia segnalata da: InfoAfrica www.infoafrica.it

Accordo tra CDP, Samruk Kazyna e Kazagro per la promozione di investimenti in Kazakhstan

KAZAKHSTAN: Accordo tra CDP, Samruk Kazyna e Kazagro per la promozione di investimenti in Kazakhstan

6 Settembre 2017 - Accordo preliminare di collaborazione per lo sviluppo di nuovi impianti produttivi nei settori agroalimentare, oil&gas e manifatturiero tra la CDP Equity S.p.A., il fondo Samruk-Kazyna JSC e la holding KazAgro “National management”

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

I ROMENI PRODUCONO PIÙ BIRRA DEGLI ITALIANI E HANNO QUASI RAGGIUNTO I CECHI

ROMANIA: I ROMENI PRODUCONO PIÙ BIRRA DEGLI ITALIANI E HANNO QUASI RAGGIUNTO I CECHI

Secondo i recenti dati pubblicati dall’Eurostat, la produzione di birra della Romania ha raggiunto nel 2016 1,76 miliardi di litri ....

 

Notizia segnalata da: ICE - Agenzia per la Promozione all'estero e l'Internazionalizzazione delle imprese italiane - Ufficio di Bucarest

ROMANIE È IL DECIMO PRODUTTORE DI GELATO DELL’UE

ROMANIA: ROMANIE È IL DECIMO PRODUTTORE DI GELATO DELL’UE

Secondo Eurostat, nel 2016 la Romania è stata il decimo produttore di gelato dell’UE con una produzione di 44,4 milioni di litri ...

 

Notizia segnalata da: ICE - Agenzia per la Promozione all'estero e l'Internazionalizzazione delle imprese italiane - Ufficio di Bucarest

Approvate le modifiche alla legge sull'agricoltura

SERBIA: Approvate le modifiche alla legge sull'agricoltura

Il 28 agosto sono stati approvati gli emendamenti che limitano l'acquisto dei terreni agricoli da parte degli stranieri appartenenti alla UE.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata

INVESTIMENTI NEL SETTORE AGROALIMENTARE

UNGHERIA: INVESTIMENTI NEL SETTORE AGROALIMENTARE

Gallicoop si espande. Univer apre nuovo stabilimento per pomodori. Nuova fabbrica HELL in Ungheria. La Körös-Maros Biofarm Kft. riceverà incentivi per la produzione di birra organica a base di cereali. Investimento della Mars.

 

Notizia segnalata da: ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane

Apre una fabbrica locale di pasta

ETIOPIA: Apre una fabbrica locale di pasta

Uno stabilimento di produzione di farine e di pasta ha aperto i battenti ad Adama, 99 km a sudovest da Addis Abeba.

 

Notizia segnalata da: InfoAfrica www.infoafrica.it

Il governo scommette sul commercio di fiori

UGANDA: Il governo scommette sul commercio di fiori

Seguendo l’esempio di Kenya e Rwanda, anche l’Uganda ha deciso di scommettere sullo sviluppo del settore florovivaistico dedicato all’esportazione.

 

Notizia segnalata da: InfoAfrica www.infoafrica.it


Agroalimentare

L’Industria alimentare italiana è la seconda del Paese dopo la metalmeccanica.

Con un fatturato che nel 2012 si è attestato su 130 miliardi di euro, l’Industria alimentare è senz’altro un comparto trainante dell’economia italiana, in grado di offrire al consumatore prodotti competitivi e garantiti in termini di sicurezza, gusto e qualità, rispondendo alle esigenze del mercato in continua evoluzione e sperimentando con successo, nel rispetto della tradizione, le tecnologie più avanzate.

Insieme con l’agricoltura, l’indotto e la distribuzione, l’Industria alimentare è l’elemento centrale del primo settore economico del Paese, compra e trasforma il 72% delle materie prime agricole nazionali.

L’Industria è generalmente riconosciuta come l’ambasciatrice del Made in Italy nel mondo considerando che quasi l’80% dell’export agroalimentare italiano è rappresentato da prestigiosi marchi industriali

LE CIFRE DI BASE DELL’INDUSTRIA ALIMENTARE ITALIANA
BILANCIO E PREVISIONI
(stime in euro e variazioni % su anno precedente)
  2010 2011 stime 2012
FATTURATO
valore
124 miliardi di euro
(+3,3%)
127 miliardi di euro
(+2,4%)
130 miliardi di euro
(+2,3%)
PRODUZIONE*
(quantità)
+1,8% -1,2% -1,4%
NUMERO IMPRESE INDUSTRIALI 6.450
(con oltre 9 addetti)
6.300
(con oltre 9 addetti)
6.250
(con oltre 9 addetti)
NUMERO ADDETTI 410.000 408.000 405.000
ESPORTAZIONI 21 miliardi di euro
(+10,0%)
23 miliardi di euro
(+10%)
24,8 miliardi di euro
(+8%)
IMPORTAZIONI 17 miliardi di euro
(+13,5%)
18,6 miliardi di euro
(+11%)
18,7 miliardi di euro
(+1%)
SALDO 4 miliardi di euro
(+2,1%)
4,4 miliardi di euro
(+10%)
6,1 miliardi di euro
(+38,6%)
TOTALE CONSUMI ALIMENTARI 204 miliardi di euro
(Variaz. Reale -1,0%)
208 miliardi di euro
(Variaz. Reale -2,0%)
208 miliardi di euro
(Variaz. Reale -3%)
POSIZIONE ALL’INTERNO DELL’INDUSTRIA MANIFATTURIERA ITALIANA 2° posto (12%)
dopo settore metalmeccanico
2° posto (12%)
dopo settore metalmeccanico
2° posto (13%)
dopo settore metalmeccanico

Elaborazioni Centro Studi Federalimentare su dati ISTAT
*a parità di giornate lavorative

Le esportazioni dell’agroalimentare vedono 10 paesi detenere il 50% della quota mondiale in valore, con gli Stati Uniti in testa (10%). I paesi che maggiormente hanno incrementato le proprie importazioni nell’agroalimentare sono la Cina (+17% medio annuo), l’India (+13,6) e la Russia (+11,9%) ma quelli che rimangono i principali importatori (esclusa l’Italia) sono gli Stati Uniti, la Germania, il Giappone, la Cina, i Paesi Bassi, il Regno Unito, la Francia, il Belgio, la Spagna, la Russia e il Canada (dati del Check up di luglio 2012 di Ismea - Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare - che analizza il mercato agroalimentare negli ultimi 10 anni).

La quota italiana al 2010 è del 3,3% e posiziona il nostro paese al 10° posto tra gli esportatori mondiali. (In particolare, al 2012 la quota italiana nei prodotti dell’agricoltura è dell’1,7% e nei prodotti alimentari, bevande e tabacco è del 3,8% - dati Agenzia ICE, Rapporto Annuale 2013).

Tale posizionamento italiano è in parte dovuto alla forte domanda interna in questo settore, tale per cui l’incidenza delle esportazioni sulla produzione agricola è dell’11,4%, mentre sale al 17,8% in relazione al fatturato dell’industria alimentare. Tali pesi percentuali sono inferiori sia alla media europea che a quella dei nostri principali concorrenti, come Spagna, Francia e Germania.

I prodotti del Made in Italy maggiormente esportati sono i vini e gli spumanti, la frutta fresca e secca, le preparazioni di ortaggi-legumi-frutta, la pasta, i formaggi e latticini. In relazione al vino, in particolare, la quota di mercato italiana al 2011 era del 19,4% in valore, seconda solo alla Francia, e del 23,5% in volume.

I principali clienti italiani rientrano in larga misura tra quelli la cui domanda mostra la maggiore crescita: Germania, Francia, Regno Unito, Stati Uniti, Svizzera, Spagna, Austria. Il prodotto italiano destinato a questi ultimi è circa il 60% del totale. I paesi emergenti stanno incrementando il loro peso nell’export italiano ma coprono ancora una quota marginale (ad esempio, Cina 0,6%).

Il Check up Ismea richiama l’attenzione sul mercato russo quale mercato particolarmente interessante per le esportazioni agroalimentari italiane, per la crescita sostenuta delle importazioni del settore di questo paese e per la relativa vicinanza dello stesso ai produttori italiani.

La percezione della qualità dei prodotti “Made in italy”, universalmente riconosciuta, dà adito ai fenomeni di contraffazione e italian sounding.

La contraffazione di prodotti alimentari italiani erode il fatturato delle imprese esportatrici di circa 6 miliardi di euro ogni anno, con un'incidenza del 25% sull’export complessivo del comparto a fine 2011 (23 miliardi di euro).

Federalimentare stima che l’attività di contraffazione dei prodotti alimentari italiani, unitamente al fenomeno dell’imitazione denominato “Italian Sounding” – ovvero l’imitazione di prodotti alimentari italiani già esistenti o il richiamo all’Italia e all’italianità impropriamente attribuito a produzioni locali – abbiano un enorme giro d’affari mondiale valutato intorno ai 60 miliardi di euro: una cifra che corrisponde a poco meno della metà del fatturato dei prodotti originali (rispetto ai dati 2011), così ripartita:

  • Mondo: circa 60 miliardi di euro (poco meno della metà del fatturato dei prodotti originali e più di 2 volte l’export italiano);
  • Europa: ben 22 miliardi di euro (contro un export di 13 miliardi di euro per i prodotti originali);
  • Italia: 296 milioni di euro.

Testi elaborati con la collaborazione di Federalimentare.


Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali per il settore:
"Agroalimentare"

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
26/09/201726/09/2017The Pottinger CaféCamera di Commercio Italiana a Hong KongProsecco and Chocolate Pairing @Venchi, The Pottinger Café
27/09/201730/09/2017Mazara del ValloICE BerlinoIncoming Blue Sea Land
27/09/201727/09/2017Ristorante AngeliniKowloon Shangri-LaPorcini Night @ Angelini
28/09/201728/09/2017Ristorante Nicholini'sNicholini’s - Conrad Hong Kong - Solomusica Ltd.Discover the White Truffle at its Best
29/09/201729/09/2017Dante Alighieri Society in Hong KongDante Alighieri Society in Hong Kong - Vino Veritas Asia Ltd.Autumn in Piedmont - Wine class on Piedmont wines
07/10/201711/10/2017ColoniaICE BerlinoANUGA 2017
08/10/201711/10/2017RiyadhRiyadh Exhibtion CenterSAUDI AGRICULTURE/ Water Technology and Agri Industry Exhibition
08/10/201711/10/2017RiyadhRiyadh Exhibtion CenterSAUDI AGRO FOOD/ International Food, Equipment & Catering Show
08/10/201708/10/2017SOGO Causeway BayCamera di Commercio Italiana a Hong KongOpening event of 3Italiani
09/10/201709/10/2017ColoniaICE BerlinoPromozione biologico italiano
10/10/201715/10/2017Ristorante Nicholini'sRistorante Nicholini’s - Conrad Hong Kong - Perrier Jouet ChampagneSavour the Italian Flavours from Ancient to Modern
12/10/201715/10/2017BARIICEINCOMING ALLA FIERA AGRILEVANTE
14/10/201715/10/2017K11 Shopping MallCamera di Commercio Italiana a Hong Kong - K11Italian Market Fall Edition @ K11
19/10/201719/10/2017Hong KongAccademia Italiana della Cucina, Hong Kong DelegationConviviale dell’Accademia Italiana della Cucina
20/10/201724/10/2017Fiera MilanoCamera di Commercio Italiana - BarcellonaHOST, leader nel settore Ho.Re.Ca, foodservice, retail, GDO e hotellerie.
20/10/201724/10/2017MilanoFiera MilanoMissione operatori algerini al Salone HOST
20/10/201724/10/2017MilanoICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italianeHost 2017
20/10/201724/10/2017Fiera di MilanoUfficio ICE di Hong KongMissione di imprenditori/buyer di Hong Kong alla Fiera Host
21/10/201724/10/2017VeronaICE BerlinoIncoming Mirabilia Food & Drink
23/10/201726/10/2017PadovaICE BerlinoIncoming MPMI

Tutte le attività promozionali