Overview dei rapporti con l'Italia

Panorama dei rapporti economici e commerciali tra Italia e Serbia

Nel 2019 l’Italia è stato il secondo partner commerciale della Serbia (quarto Paese fornitore, preceduta da Germania, Russia e Cina e secondo Paese acquirente dopo la Germania). Secondo i dati dell'Ufficio statistico serbo, nel 2019 l’interscambio è stato di 3,84 miliardi di euro, con 2,07 miliardi di export italiano (8,7% dell’import totale della Serbia – prime voci: autovetture, prodotti tessili e macchinari) e 1,77 miliardi di import italiano (10,1% dell’export totale della Serbia – principali voci: autovetture, abbigliamento e calzature).

Secondo i dati dell'Agenzia per lo sviluppo della Serbia (RAS), l’Italia rappresenta anche uno dei primi investitori esteri in Serbia con una presenza di circa 600 aziende, una quota di capitale investito stimata in circa 3 miliardi di euro (141 milioni di euro di IDE nel terzo trimestre 2019 ed un volume d’affari di oltre 2,5 miliardi di euro. Fra i principali settori di attività, oltre a quello automobilistico con FCA (che produce la “500L” nella città di Kragujevac e rappresenta tuttora uno tra i maggiori investimenti esteri in Serbia) e il suo indotto, grande rilievo hanno anche il bancario (Intesa Sanpaolo e Unicredit detengono il 27,1% del mercato locale), assicurativo (Generali e UNIPOL SAI-DDOR hanno il 35,2% del mercato serbo), tessile (Gruppo Benetton, Calzedonia, Pompea e Golden Lady), calzaturiero (Geox) e agricolo (ci sono buone prospettive di ampliare la collaborazione nell’esportazione di macchine per l’agricoltura e il food-processing, importanti gruppi come Ferrero e La Linea Verde hanno investito nel Paese).

In prospettiva, un settore che presenta interessanti prospettive di sviluppo è quello energetico, in particolare per quanto concerne le rinnovabili; idroelettrico in primo luogo ma anche eolico (in Serbia la Fintel Energia ha realizzato tre parchi eolici), solare e biomasse. Altro settore in grande crescita è quello dell’IT, che ha visto importanti investimenti di società straniere (tra cui anche alcune italiane), ma anche startup locali, impegnate nella produzione di software e di tecnologie informatiche.

Nel settore infrastrutturale, l’attenzione è concentrata sugli importanti progetti di investimento cinesi (nel settore stradale e ferroviario, per migliorare i collegamenti di Belgrado verso Budapest, a Nord, e verso l’Adriatico e l’Egeo ad Ovest e a Sud) e degli Emirati Arabi (in particolare nel settore immobiliare).  

Prospettive interessanti per le imprese italiane si aprono anche nel settore dei servizi offerti dai municipi e dalle aziende municipalizzate serbe, che si trovano nella necessità di innovare i propri modelli di fornitura dei servizi, anche dal punto di vista finanziario introducendo il Project Financing e la Public-Private Partnership.


Andamento delle principali variabili economiche

Line chart
Line chart
Line chart
Line chart
Line chartMerce A = Macchinari e apparecchiature
Merce B = Prodotti chimici
Merce C = Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
Line chartMerce A = Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
Merce B = Articoli in pelle (escluso abbigliamento) e simili
Merce C = Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
Line chart
Line chart

Nota: la presente scheda non rappresenta uno strumento di diffusione ufficiale di dati statistici, i quali provengono da molteplici fonti nazionali ed internazionali (quali, ad esempio, IMF-WEO, UnComtrade, UNCTAD, ISTAT, Eurostat, Banca d’Italia, Istituto di Statistica locale, Banca Centrale locale, secondo disponibilità dei dati). Per informazioni puntuali sulle fonti utilizzate, si prega di far riferimento all’Ambasciata Italiana competente per il paese.


ANALISI SWOT (Strengths, Weaknesses, Opportunities, Threats)

PUNTI DI FORZA

  • La Serbia come estensione della piattaforma produttiva italiana
  • La Serbia come regione strategica per l'espansione commerciale
  • Incentivi e vantaggi finanziari, fiscali e di territorio
  • Burocrazia e oneri per costituzione societaria
  • Mercato fortemente teso alle riforme come da richieste di UE

PUNTI DI DEBOLEZZA


    OPPORTUNITA'

    Cosa vendere

    • Macchinari e apparecchiature
    • Prodotti tessili
    • Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura
    • Computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi
    • Flussi turistici

    Dove investire

    • Prodotti tessili
    • Attività professionali, scientifiche e tecniche
    • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
    • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
    • Costruzioni

    MINACCE

    • Elementi di valutazione politica
    • Investimenti esteri
    • Livello della struttura produttiva

    Nota: I punti di forza, le opportunità e le minacce sono identificati localmente sulla base di informazioni qualitative e quantitative (provenienti da varie fonti). I punti di debolezza risultano dalle interviste ad imprenditori operanti in loco realizzate dal World Economic Forum – Global Competitiveness Index (ultima edizione disponibile).

    Presenze italiane

    AziendaSettoreSito internetInformazioni utili
    AUNDE ITALIA
    • Prodotti tessili
    • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
    Sito InternetRivestimenti per sedili di auto
    Banca Intesa Serbia
    • Attività finanziarie e assicurative
    Sito Internet
    Confezioni Andrea
    • Prodotti tessili
    Sito InternetProdotti tessili (eccetto che abbigliamento), teloni per auto.
    DDOR (FONSAI Gruppo Fondiaria SAI)
    • Attività finanziarie e assicurative
    Sito Internet
    DELTA GENERALI
    • Attività finanziarie e assicurative
    Sito Internet
    FIAT Automobili Serbia
    • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
    Sito Internet
    GEOX
    • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
    Sito InternetProduzione scarpe. Impiega oltre 1.000 persone.
    GLM
    • Prodotti in metallo, esclusi macchinari e attrezzature
    Sito InternetIn Serbia dal 2017, produzione di componenti per marmitte per Dacia, Nissan, Renault, Mercedes, impiega circa 50 dipendenti.
    GRUPPO TURI (MOBILTURI)
    • Mobili
    Sito Internet
    LAMES SPA
    • Apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche
    Sito InternetSistemi elettrici per finestrini autoveicoli
    TECNOSTRUTTURE
    • Prodotti della metallurgia
    Sito InternetPresente dal 2016, ha circa 100 dipendenti.
    UNICREDIT Serbia
    • Attività finanziarie e assicurative
    Sito Internet
    VIBAC GROUP
    • Articoli in gomma e materie plastiche
    Sito InternetProduzione di nastri e carte di polipropilene.
    Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

     

    Perché SERBIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

     

    Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

     

    Ambasciata d'Italia

    Contatta la rete diplomatica in SERBIA

    AMBASCIATA BELGRADO