Scambi Commerciali (RUSSIA)

Export italiano verso il paese: RUSSIA

Export italiano verso il paese:
RUSSIA
201620172018gen-lug 2018gen-lug 2019
Totale6.737,53 mln. €7.982,7 mln. €7.595,84 mln. €4.378,29 mln. €4.384,49 mln. €
Merci (mln. €)201620172018
Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura41,1541,5339,08
Prodotti delle miniere e delle cave5,675,595,22
Prodotti alimentari277,56330,06343,45
Bevande99,56144,83132,82
Tabacco3,537,6646,25
Prodotti tessili131,09127,98110,35
Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)823,88942,14948,57
Articoli in pelle (escluso abbigliamento) e simili438,66501,99447,94
Legno e prodotti in legno e sugheri (esclusi i mobili); articoli in paglia e materiali da intreccio54,5938,136,99
Carta e prodotti in carta81,858273,89
Prodotti della stampa e della riproduzione di supporti registrati1,181,271,36
Coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio17,3915,9929,73
Prodotti chimici560,58601,08588,17
Prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici233,86294,5274,02
Articoli in gomma e materie plastiche210,65222,64227,51
Altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi167,74168,86151,37
Prodotti della metallurgia135,57149,3151,36
Prodotti in metallo, esclusi macchinari e attrezzature326,86361,47336,58
Computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi92,67121,32136,03
Apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche390,12543,74493,72
Macchinari e apparecchiature1.770,142.325,852.047,92
Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi201,57264,99228,27
Altri mezzi di trasporto (navi e imbarcazioni, locomotive e materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari)86,53118,72191,66
Mobili389,4376,07363,07
Prodotti delle altre industrie manufatturiere161175,98178,26
Altri prodotti e attività19,3219,0412,25
Elaborazioni Ambasciata d’Italia su dati Agenzia ICE di fonte ISTAT.

 

Import italiano dal paese: RUSSIA

Import italiano dal paese:
RUSSIA
201620172018gen-lug 2018gen-lug 2019
Totale10.617,46 mln. €12.303,55 mln. €16.131,37 mln. €8.201,15 mln. €8.788,57 mln. €
Merci (mln. €)201620172018
Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura100,5284,385,97
Prodotti delle miniere e delle cave6.747,988.586,3111.488,63
Prodotti alimentari51,237,985,69
Bevande2,282,392,01
Prodotti tessili12,985,765,16
Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)1,022,025,67
Articoli in pelle (escluso abbigliamento) e simili45,0444,8930,97
Legno e prodotti in legno e sugheri (esclusi i mobili); articoli in paglia e materiali da intreccio69,7976,8689,59
Carta e prodotti in carta93,08103,1119,63
Coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio1.474,621.206,381.714,13
Prodotti chimici120,96155,67186,64
Prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici1,52,563,46
Articoli in gomma e materie plastiche54,8645,5150,02
Altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi9,639,2114,93
Prodotti della metallurgia1.604,761.772,512.123,77
Prodotti in metallo, esclusi macchinari e attrezzature6,315,756,32
Computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi4,935,548,53
Apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche28,4928,1627,54
Macchinari e apparecchiature14,8520,2723,4
Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi2,082,262,34
Altri mezzi di trasporto (navi e imbarcazioni, locomotive e materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari)149,1978,18,68
Mobili6,377,2114,75
Prodotti delle altre industrie manufatturiere1,490,992,79
Altri prodotti e attività13,3819,6530,55
Elaborazioni Ambasciata d’Italia su dati Agenzia ICE di fonte ISTAT.

Osservazioni

Le relazioni economiche e commerciali tra Italia e Russia sono tradizionalmente forti e molto articolate. Numerose aziende italiane hanno aperto nel Paese propri stabilimenti produttivi, realizzando investimenti diretti o in società miste con partner locali, e un numero ben superiore ha legami con questo mercato a livello di export/import. Operatori italiani sono attivi in quasi tutte le principali regioni russe, ma la maggioranza risiede a Mosca e a San Pietroburgo.

Il volume degli scambi commerciali tra Italia e Federazione Russa sconta ancora gli effetti della crisi economico-finanziaria che ha colpito il Paese nel 2014-2015 e gli effetti delle sanzioni-controsanzioni. Nel 2016 l’interscambio è stato pari a 17,4 miliardi Euro rispetto agli oltre 21 miliardi di Euro del 2015, con una diminuzione che si è attestata al 23,9%.

Sono state in particolar modo le importazioni italiane a subire un notevole rallentamento (-46%): l’area dei combustibili, che rappresenta una quota considerevole dei nostri acquisti pari al 65% sul totale, ha confermato le diminuzioni degli anni precedenti e nel 2016 ha subito un nuovo calo del 31,2% rispetto al 2015. Va tenuto presente che su tali dati incide notevolmente la riduzione del prezzo degli idrocarburi più che la diminuzione della quantità importata, che pure è scesa.

Le esportazioni italiane, che avevano subito una forte contrazione nel 2015 (-25,3%), nel 2016 hanno fatto registrare ancora un segno negativo seppur attenuatosi rispetto all’anno precedente pari al 5%. Scomponendo i dati delle esportazioni italiane per voce merceologica, si osserva che il calo delle nostre vendite ha riguardato diversi settori dell’interscambio: perdite del 21% sono state registrate nell’area dei macchinari, voce merceologica che da sola assorbe il 26% degli acquisti russi, e delle apparecchiature elettriche che hanno subito una diminuzione del 15%. Nel 2016 hanno invece segnato una leggera ripresa le vendite dei prodotti alimentari (+4,1%) e dell’abbigliamento (+6,2%) mentre sono risultate positive le vendite dei prodotti chimici (+9%), farmaceutici (+3,2%) e degli articoli in gomma e in plastica (+12%).

Sul fronte delle importazioni, scese dai quasi 15 miliardi di Euro nel 2015 ai 10,6 del 2016 (-26,3%), gli acquisti italiani hanno registrato cali evidenti nel settore minerario (-31,2%), voce merceologica che rappresenta il 64% dei nostri acquisti, in quello dei combustibili (-8%) e dei prodotti metallurgici (-4,3%).

L’Italia è oggi al sesto posto nella classifica dei principali Paesi esportatori e occupa analoga posizione nella lista dei Paesi importatori dalla Russia.

In un sintetico raffronto con gli altri principali partner dell’Ue della Federazione, i dati mostrano che tra i nostri principali concorrenti la Germania ha riportato un andamento negativo, marcato nelle vendite di macchinari e apparecchiature (passate dagli 11 miliardi di Euro del 2013  ai 5 milioni di Euro del 2014). La Francia, che aveva fatto registrare un andamento crescentemente negativo dal 2013, ha fatto invece segnare nel 2016 consistenti aumenti della propria quota di mercato per l’intero export verso la Federazione, con una quota record nelle vendite di autoveicoli.      

Nonostante il nostro Paese sia stato tra i partner che hanno perso di più in termini relativi, l’Italia resta il secondo partner commerciale Ue della Russia preceduta dalla sola Germania, le prospettive per il nostro export in Russia sono in miglioramento con un cambiamento di rotta che ci si potrebbe attendere già dal primo semestre del 2017. Risulta difficile tuttavia immaginare un ritorno a livelli di vendita pre-crisi.

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché RUSSIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in RUSSIA

AMBASCIATA MOSCACONSOLATO GENERALE MOSCACONSOLATO GENERALE SAN PIETROBURGO