Rischi politici (REP.CECA)


Rischio per la produttività legato alla recrudescenza delle azioni sindacali.

Le misure fiscali restrittive (taglio degli ammortizzatori sociali e aumento delle tasse) introdotte negli ultimi anni hanno causato un sensibile incremento nel numero e nella partecipazione agli scioperi. Appare tuttavia improbabile che azioni dimostrative assumano un'?intensità tale da minacciare gli ambienti di lavoro e la produzione.


Scarsa efficienza della burocrazia

Si registra un lento ma costante miglioramento nell'evasione delle pratiche amministrative anche grazie all'introduzione di canali informatici, ma maggiori livelli di efficienza sembrano al momento difficilmente raggiungibili data l'alta politicizzazione e l'insufficiente professionalita' nelle alte sfere della pubblica amministrazione. Tuttavia il sistema politico ceco si basa su Istituzioni che, grazie alla netta seperazione dei poteri, appaiono solide e garanti del buon funzionamento della cosa pubblica.


Ritardi ed inefficienze nel sistema giudiziario

Il sistema giudiziario è basato su norme europee. Carenze nelle capacità di giudizio, regole procedurali complesse o rigide e un sistema a volte farraginoso spesso producono giudizi lunghi in materia civile e commerciale, favorendo corruzione o influenze politiche. L'insorgere di dispute sulla protezione di investimenti stranieri rimane una casistica rara. In generale, le aziende possono contare su un trattamento equo nei tribunali cechi, ma i procedimenti rimangono lunghi portando alcune compagnie ad optare per soluzioni alternative (arbitrati, giurisdizioni di Paesi terzi).


Rischio per la governalibilità dovuto ai contrasti interni alla coalizione di maggioranza

La relazione della Repubblica Ceca con Bruxelles non ha raggiunto i livelli critici di Polonia e Ungheria. La questione delle quote di migrazione, introdotte come soluzione alla crisi migratoria, ha però causato forte dissenso sia nell'opinione pubblica ceca che nella classe dirigente. La maggioranza dei partiti politici si sono dichiarati in passato contrari ad un referendum per l'uscita dall'Unione Europea, ma le elezioni dell'ottobre 2017 hanno visto partiti euroscettici guadagnare l'11% dei voti. Anche l'ingresso della Repubblica Ceca nell'Eurozona è largamente inviso alla popolazione, nonostante la stessa soddisfi tutti i criteri necessari per l'adozione della moneta unica.


Ultimo aggiornamento: 14/03/2018^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché REP.CECA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in REP.CECA

AMBASCIATA PRAGA