Rischi politici (BOLIVIA)


1. Stabilità politica

Confermato per tre volte dal 2006, Morales è il Presidente che ha più a lungo governato ininterrottamente in un Paese noto per i colpi di stato.


2. Riforma costituzionale

Il 26 settembre 2015, il MAS è riuscito a far approvare, con la maggioranza dei 2/3, il DdL per la riforma costituzionale dell'art. 168: una norma che consente la ricandidatura del Presidente e del Vice Presidente per due mandati consecutivi. Al referendum per la modifica costituzionale, svoltosi il 21 febbraio 2016, si è affermato il "No" con il 61% dei voti; si è trattata della prima sconfitta elettorale di Morales dal 2006.


3. Burocrazia

L'onerosità delle procedure burocratiche e i fenomeni di corruzione possono compromettere le pratiche per l'apertura di un'impresa.


4. Politica internazionale

In seguito al brusco deterioramento delle relazioni diplomatiche con gli USA (espulsione dell'Ambasciatore statunitense e della DEA nel 2008), i Governi hanno stipulato un accordo quadro per normalizzare i rapporti, che è però rimasto solo un'ipotesi di collaborazione. Nonostante i tentativi della diplomazia guidata dall'ex Ministro degli Esteri Choquehuanca, Morales (sostenuto dal Vice Presidente) non ha ancora però deciso la normalizzazione dei rapporti con Washington.


5. Avvicendamento dei funzionari

Molti progetti sono purtroppo rallentati se non ostacolati a seguito del frequente avvicendamento dei funzionari, specie a livello locale.


Ultimo aggiornamento: 15/07/2017^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché BOLIVIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia