Rischi politici (RUANDA)


Conflitti Armati

Anche se al momento non si registra presenza fissa di gruppi armati all'interno del paese, rimane alto il rischio di attachi da parte di gruppi armati ribelli dalla vicina Repubblica Democratica del Congo (RDC) in quanto nel 2013 durante lo svolgimento delle elezioni legislative sono mancati il rispetto delle regole da parte delle forze di sicurezza e il rispetto dei diritti umani nei confronti degli oppositori politici.


Terrorismo

Il Ruanda condivide con il resto del mondo l'esposizione al rischio del terrorismo internazionale. Azioni terroristiche possono verificarsi in luoghi "sensibili" come aeroporti, reti di trasporto, centri commerciali e, in generale, luoghi ad elevata frequentazione, della capitale e di altre città del Paese. Il gruppo di ribelli "Forces democratiques de la Liberation du Ruanda", attivo nella parte orientale della RDC, continua a pianificare operazioni militari per rovesciare il governo di Kigali e, ogni tanto, compie attentati terroristici in territorio ruandese (mercato kicukiro a Kigali nel 2013).


Bassa instabilita' politica

Il paese presenta una notevole stabilita' politica. Le elezioni presidenziali del 2017 hanno visto la conferma del presidente Paul Kagame con il 99% dei consensi. Una riforma costituzionale approvata nel 2015 (con un referendum approvato dal 98% dei ruandesi) permetterebbe teoricamente al presidente Kagame di governare fino al 2034.


Ultimo aggiornamento: 04/10/2017^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché RUANDA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia