Rischi politici (INDONESIA)


Sicurezza legata alla sussistenza di focolai di tensione nel Paese

Restano sensibili le situazioni politiche legate ai conflitti separatisti ad Aceh e a Papua. La fine degli anni '90 e i primi anni 2000 hanno visto anche violenti scontri tra cristiani e musulmani nelle isole orientali di Maluku e Sulawesi. Il Governo indonesiano è attento a mantenere l'unità del Paese e a garantire condizioni di stabilità politica su tutto il territorio, anche riconoscendo ambiti di autonomia ad alcune delle regioni coinvolte dalle maggiori minacce alla sicurezza, situate agli estremi confini del Paese e che soffrono di forti ritardi nello sviluppo economico e sociale.


Terrorismo di matrice islamico-fondamentalista

Nel 2002 Bali è stata colpita da un attentato, rivendicato dalla Jemaah Islamiah, un gruppo legato ad Al Qaeda, che ha causato oltre 200 vittime, soprattutto turisti stranieri. Nel 2009 altri attentati hanno colpito due hotel frequentati da stranieri a Jakarta, seguiti nel 2011 da attacchi di minor rilievo a Cirebon e a Surakarta, di stampo individualistico e con obiettivi interni piuttosto che stranieri. Il Governo, in collaborazione con la comunità internazionale, si impegna da allora nella lotta al terrorismo, ma l'allerta resta comunque elevata.


nd



nd



nd



Ultimo aggiornamento: 13/05/2017^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché INDONESIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia