Rischi operativi (CAMERUN)


Alta burocrazia e corruzione

La forte burocrazia e le pratiche di corruttela si traducono in onerose e lunghe pratiche per la creazione di imprese, trasferimenti poco sicuri dei titoli di proprietà.


Imposizione fiscale

L'imposizione fiscale e' aumentata con la Legge di bilancio 2013 sulle imprese che operano in Camerun, con maggiori costi di esercizio per le imprese che se esportatrici saranno meno competitive sul mercato e se non esportatrici ripercuoteranno sui prezzi di vendita locali tali costi.


Carenza di infrastrutture

La mancanza o la carenza delle infrastrutture (viarie, elettriche, idriche) restano i principali ostacoli operativi nel Paese, nonostante il varo di un ambizioso progetto governativo di "grandes realisations", iniziato a fine 2011.


Carenza rete idrica

La rete idrica e acquedotti sono obsoleti a Douala e Yaounde, e l'acqua manca per intere giornate. Insufficienti i pozzi artesiani ("forages"), indispensabili assieme ad un sistema di pompaggio e stoccaggio dell'acqua per sopperire all'insufficiente apporto degli acquedotti pubblici (laddove esistenti).


Carenze rete elettrica

Tempi lunghi per l’allaccio alle rete elettrica, che spesso manca e arriva a fasi alterne nelle principali citta', assente nei piccoli villaggi.


Ultimo aggiornamento: 05/02/2013^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché CAMERUN Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia