Rischi economici (UCRAINA)


Rallentamento della crescita economica

Il PIL ucraino dovrebbe esser cresciuto nel 2012, secondo stime della Banca Mondiale, del 1%, mentre nel 2013 la crescita non dovrebbe superare il 2.5 %. Su tali premesse, rischia di non essere realistica la legge di bilancio 2013 nella quale il Governo ha indicato una crescita del 3.5% / 4%.


Instabilità monetaria

La politica monetaria delle Autorita' ucraine, che di fatto hanno ancorato la Grivna al Dollaro al tasso di cambio 1$/8UAH non appare piu' sostenibile, visto l'accentuarsi continuo del deficit commerciale e della bilancia dei pagamenti ucraina, che ha portato nel 2012 ad un ulteriore assottigliamento delle riserve internazionali della Banca Centrale. Vari analisti prevedono un deprezzamento della Grivna di almeno il 10/15 % nel 2013


Adozione di misure protezionistiche

Il 12 settembre 2012 l'Ucraina ha fatto ricorso all'art XXVIII del GATT per chiedere una rinegoziazione degli impegni assunti al momento del proprio accesso al WTO su 372 categorie linee tariffarie. Tale richiesta, senza precedenti per le sue dimensioni nella storia dell'Organizzazione, ha indotto l'UE e vari Paesi a sottoporre un "claim of interest" che portera' a complesse negoziazioni mirate ad individuare compensazioni agli incrementi voluti dalla parte ucraina che, principalmente, interessano prodotti dell'agricoltura e veicoli a motore.


Ultimo aggiornamento: 24/01/2013^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché UCRAINA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in UCRAINA

AMBASCIATA KIEV