Rischi economici (RUSSIA)


Dipendenza dal settore degli idrocarburi

La dipendenza dell'economia russa dall'andamento del prezzo del barile di petrolio costituisce la sua principale debolezza. Un calo di tale valore ha immediate conseguenze sul bilancio dello Stato e sulla stessa crescita economica. La circostanza che circa il 70% delle esportazioni di prodotti energetici russi sia verso i Paesi dell'UE fa si che, in momenti di crisi in Europa, la riduzione della domanda ha conseguenze negative anche per la Russia. La diversificazione dell'economia russa e' ancora scarsa, anche se sono da evidenziare gli forzi del governo per sostituire le importazioni.


Instabilita' finanziaria e deflussi di capitale

Nonostante la situazione sia migliorata negli ultimi mesi, il rating della Russia rimane basso (BB+ secondo S&P al 16/09/16). Permangono, infatti, dubbi sull'effettiva stabilità del sistema in caso di grave crisi mondiale e il fenomeno dell'elevato deflusso di capitali dal Paese. Inoltre, le restrizioni al settore bancario adottate dall'Unione Europea nei confronti delle banche pubbliche russe continuano a comportare difficoltà di accesso ai mercati dei capitali e dunque limitata offerta di finanziamenti a medio-lungo termine.


Ostacoli al commercio

A seguito dell'ingresso della Russia nel WTO sono state complessivamente ridotte le tariffe sulle merci importate. Inoltre, in diversi settori sono state imposte misure protezionistiche non tariffarie. A ciò si sono recentemente aggiunte le restrizioni al commercio adottate dalla Russia sui prodotti alimentari importati da UE, Stati Uniti, Canada, Australia e Norvegia. Il divieto colpisce carni, latticini e prodotti ortofrutticoli. Il decreto del 16 Settembre 2016 obbliga gli enti pubblici e le imprese controllate ad utilizzare beni e sevizi prodotti in loco, ostacolandone l'importazione.


Volatilita' del rublo

Il rublo ha conosciuto nella propria storia sensibili deprezzamenti. Nel 2014 la volatilità della divisa di Mosca ha raggiunto il 33%, diventando, secondo un'analisi effettuata da Bloomberg, la valuta più volatile al mondo. Cio` rappresenta pertanto un possibile fattore di rischio da tenere in considerazione per le aziende interessate al mercato russo, nonostante nel primo semestre del 2016 la valuta abbia avuto un andamento stabile.


Insufficiente livello degli investimenti

La Russia soffre di una carenza strutturale degli investimenti, sia pubblici (necessari, ad esempio, per ammodernare ed espandere la rete infrastrutturale e di trasporto), sia privati (a causa di un livello di "outflow" dei capitali ancora elevato). L'atteggiamento istituzionale verso gli investitori esteri è di apertura e sostegno, pur in presenza di complessità proprie di un'economia di mercato non pienamente sviluppata. La recente politica di import substitution e la creazione del Contratto Speciale d'Investimento si pone proprio da pivot per attrarre investimenti.


Ultimo aggiornamento: 04/10/2016^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché RUSSIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in RUSSIA

AMBASCIATA MOSCACONSOLATO GENERALE MOSCACONSOLATO GENERALE SAN PIETROBURGO