Relazioni internazionali (COSTA D'AVORIO)

Fin dal suo insediamento nel 2011, il Presidente Ouattara si è fatto promotore di una politica estera dinamica. Tra il 2012 e il 2016 numerose sono le visite all’estero e altrettanto numerose e significative sono le visite ricevute, segno di un sempre maggiore interesse per il Paese da parte della comunità internazionale.

L’obiettivo principale della politica estera ivoriana è tutt’ora quello di riportare il Paese al centro delle dinamiche geopolitiche regionali, quale punto di riferimento dei Paesi della sub-regione e interlocutore privilegiato della comunità internazionale, in quanto garante della stabilità e motore dello sviluppo economico di tutta l’area.

La politica estera verso il contineunte africano è principalmente condotta attraverso  un’attiva partecipazione in seno alle organizzazioni regionali (UA, CEDEAO, UEMOA, ecc.). Con i paesi viciniori, è diretta a ripristinare e rafforzare le relazioni e ad approfondire il processo di integrazione a livello economico e politico.

 

La Costa D’Avorio ha sempre mantenuto con la Francia rapporti privilegiati nei settori politico, economico, militare e di cooperazione allo sviluppo. Nel corso degli ultimi anni la diplomazia ivoriana ha cercato comunque di attenuare la dipendenza da Parigi ed ha approfondito le relazioni economiche e commerciali con Stati Uniti, Giappone, Cina, India e diversi Paesi europei, fra cui l’Italia. Le relazione con la Francia sono più che solide. Costanti e frequenti sono le visite bilaterali tra i due Paesi, volte a promuovere non solo la cooperazione economica e allo sviluppo ma anche quella in materia di sicurezza interna e lotta al terrorismo. Resta salda la presenza militare francese; ilnumero degli effettivi presenti sul territorio ivoriano è stato portato nel 2016 a 900, con l'obiettivo di rendere la base di Abidjan una vera "base operativa avanzata".

Nell'aprile 2016 il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha posto fine alle sanzioni contro la Costa d’Avorio, in particolare all’embargo sulle armi, ed ha deciso il ritiro della missione ONUCI entro il 30 giugno 2017,

L’apertura alla Cina è uno degli obiettivi strategici della politica estera del Presidente Ouattara. Sul fronte dei rapporti commerciali la Cina ha finanziato a tasso zero numerose iniziative nel settore immobiliare e delle infrastrutture. La contropartita è la crescente apertura  all'ingresso dei prodotti cinesi sul mercato locale e la concessione di numerose licenze per lo sfruttamento di materie prime.

L’Unione Europea con l’11° FED (2014-2020) si inserisce nel Piano di Sviluppo Nazionale con interventi su tre direttrici principali: rafforzamento dello stato e consolidamento della pace; agricoltura e sicurezza alimentare; energia. Il finanziamento totale ammonta a 273 milioni di euro, di cui 139 destinati al settore energia. Il 12 agosto 2016 la Costa d’Avorio ha ratificato l’Accordo di Partenariato Economico (APE) bilaterale, firmato il 26 novembre del 2008. L’Accordo è entrato in applicazione provvisoria il 3 settembre 2016.

Nel settembre 2014 la Banca Africana di Sviluppo si è insediata di nuovo nella sua sede statutaria di Abidjan, dalla quale era assente dal 2003, a causa dell’acuirsi della crisi politica. La Banca ha in messo in atto un Documento Strategico combinato per la Costa d’Avorio 2013-2017.

Nel marzo 2016 si è perfezionato l’accordo di sede che vede la Banca Europea d’Investimento spostare ad Abidjan la sua sede regionale. L’apertura della Sede è stata accompagnata dall’annuncio che la BEI ha approvato un investimento di 117 milioni di Euro per l’estensione e la riabilitazione della rete elettrica di Abidjan e San Pedro.

Le relazioni diplomatiche tra l’Italia e la Costa d’Avorio stanno vivendo una fase di rinnovata vitalità. Nel gennaio 2014 si è realizzata la visita dell’allora Ministro degli Esteri Emma Bonino, prima visita di una personalità politica italiana da oltre un ventennio, che ha impresso ulteriore slancio verso un’intensificazione delle relazioni bilaterali. L’occasione dell’Expo Milano 2015 ha permesso, tra l’altro, di realizzare un forum economico della Costa d’Avorio a Milano che ha visto numerosi contatti tra le imprese dei due Paesi. In agosto 2016 il Ministro degli Affari Esteri, Paolo Gen

Ultimo aggiornamento: 08/10/2016^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché COSTA D'AVORIO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia