Relazioni internazionali (FINLANDIA)

La gestione della politica estera è attribuita dalla Costituzione finlandese al Presidente della Repubblica “in cooperazione con il Governo”. Il raccordo tra le 2 istituzioni avviene attraverso riunioni settimanali del Presidente con il Comitato per la Politica Estera e di Sicurezza (composta da Primo Ministro, Ministro degli Esteri, Ministro della Difesa ed eventuali altri Ministri designati).

A seguito della riforma costituzionale approvata nel 2011, al Governo è attribuita competenza esclusiva nelle politiche dell´Unione Europea, gestite direttamente dall’Ufficio del Primo Ministro, con un apposito Segretariato, in coordinamento con la DG per l’Europa del Ministero degli Esteri). Dal momento che le tematiche europee riguardano sovente anche la sfera di competenza di politica estera del Capo dello Stato, il Consiglio Europeo ed i Vertici UE con altri Paesi hanno visto sino all’entrata in vigore del Trattato di Lisbona la partecipazione del Presidente e del Primo Ministro. Attualmente, la partecipazione è assicurata dal solo Primo Ministro, coadiuvato, se del caso, dal Ministro degli Affari Esteri (che normalmente presenzia ai Consigli Affari Esteri), dal Ministro degli Affari Europei (competente per il Consiglio Affari Generali) e dal Ministro della Cooperazione e Commercio Internazionale (referente per il CAE Commercio), a seconda dei punti in agenda.

Tradizionalmente la politica estera finlandese presenta forti connotazioni regionali (rapporti con la Russia, cooperazione con i vicini nordici), ricondotte nel più ampio alveo europeo a partire dal processo di adesione all’UE, accanto al quale, negli stessi anni, ha preso forma una “dimensione artica”. L´esecutivo guidato da Sipilä ha continuato su tali indirizzi. L’UE, l’area regionale nordico-baltica ed i rapporti con la Russia restano le 3 coordinate strategiche della politica estera. L’unità  della politica estera dell’UE è fondamentale per assicurarne influenza e credibilità internazionali, e l’UE deve farsi carico delle proprie responsabilità globali. La Finlandia considera l’UE la cornice principale per la propria sicurezza e sostiene il rafforzamento della PSDC ed il suo adeguamento alle nuove minacce (terrorismo,cyber&hybrid warfare -  Helsinki ospita il Centro di Eccellenza per il Contrasto alle Minacce Ibride, al quale ha in aprile 2018 aderito l’Italia - criminalità internazionale), congiuntamente al rafforzamento e “comunitarizzazione” dell’industria della difesa. E’, in tale scenario, la maggiore preoccupazione rappresentata dal Governo all’indomani del referendum britannico sia stata in merito alle possibili ricadute sulla PSDC del recesso del Regno Unito. La centralità della PESC/PSDC negli indirizzi strategici del Paese è stata inoltre confermata nel “Libro Bianco” sulla Politica di Sicurezza e Difesa: il rafforzamento dell’UE quale comunità di sicurezza viene indicato quale obiettivo numero uno della strategia di sicurezza finlandese, con ampi riferimenti alla clausola di solidarietà (art. 222 TUE) ed alla clausola di mutua assistenza (art. 42.7 TUE). Al tempo stesso, si promuove qui un ulteriore impulso alla Cooperazione Nordica, con un forte accento sulla collaborazione progressiva con la Svezia in ambito militare, prevedendo anche forme di integrazione logistica, pur in assenza, al momento, di piani di sviluppo di una piattaforma di alleanza militare. La prospettiva dell’adesione alla NATO viene rubricata quale “opzione aperta” nel programma di Governo e, quindi, non appare inclusa tra gli obiettivi.

In un recente rapporto commissionato dal Governo (e poi integrato nel Libro Bianco) al fine di valutare un’eventuale adesione, emergono 2 linee: a) l'adesione di Finlandia alla NATO è un tema politico e non tecnico; b) si tratta di una scelta strategica di medio-lungo periodo, da compiere a ragion veduta e senza emotività.

Ultimo aggiornamento: 13/02/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché FINLANDIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in FINLANDIA

AMBASCIATA HELSINKI