Relazioni internazionali (PERU')

L'amministrazione Humala continua ad appoggiare l'integrazione regionale, come dimostrato dal rafforzamento dell'Alleanza del Pacifico  - un patto di integrazione per incentivare il libero movimento di persone e merci tra Colombia, Cile, Messico e Perú - che qui viene considerato prioritario alla luce del focus trans-pacifico che si vorrebbe dare allo sviluppo economico nazionale. L'Alleanza del Pacifico si aggiugne così ad altri accordi implementati nella cornice dell'Unione delle Nazioni Sudamericane (UNASUR) e la Comunitá Andina delle Nazioni (CAN) nell'obiettivo di trasformare il Perù in un hub commerciale continentale.

Ad inizio di ottobre 2015 si sono conclusi gli accordi per l'accordo transpacifico (TPP) tra dodici Paesi dell'area: Australia, Brunei, Canada, Cile, Stati Uniti, Giappone, Malesia, Messico, Perù, Nuova Zelanda, Singapore e Vietnam. Ci si attende che tale accordo conduca ad una radicale riconfigurazione del sistema di scambi, coinvolgendo quasi il 40% dell'economia mondiale, il 30% delle esportazioni globali, il 25% delle importazioni e circa 800 milioni di consumatori. Molto positiva è stata la reazione peruviana a questa Intesa, che getterebbe le basi per un futuro trattato di libero commercio tra i Paesi dell'Asia-Pacifico (APEC). L'iter di approvazione dovrebbe essere di circa due anni, con un'entrata in vigore prevista per inizio 2018.

I trattati bilaterali di libero commercio continuano ad essere un importante "focus" di politica estera: tra gli altri, quello con l'UE, che e' entrato in vigore il primo marzo 2013 e quello con gli Stati Uniti e la Cina - principali partner commerciali del Perú - in vigore rispettivamente dal 2009 e dal 2010. Con l'entrata in vigore del trattato con l'Unione Europea quasi la totalitá delle esportazioni non agricole peruviane e il 57% di quelle agricole ha accesso al mercato comune libera da tariffe, mentre sono venute a cadere una serie di barriere tariffarie all'importazione di prodotti tessili ed alimentari europei di eccellenza in questo Paese. Sono altresì previste facilitazioni all'accesso sul mercato peruviano per i  grandi investitori nei settori delle commodities ed estrattivo.

All'indomani della sentenza della Corte dell'Aja sulla delimitazione dei confini marittimi (2014), favorevole al Perù, i rapporti con il Cile risultano buoni (anche alla luce degli accordi dell'Alleanza del Pacifico e del TPP).

 

Ultimo aggiornamento: 23/11/2015^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché PERU' Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in PERU'

AMBASCIATA LIMA