Relazioni internazionali (KAZAKHSTAN)

Il Kazakhstan persegue una politica estera "multivettoriale", nella consapevolezza che la sua strategica collocazione geografica - tra i giganti russo e cinese e vicino ad aree instabili come Afghanistan e Medio Oriente - impone un'ampia diverisificazione dei referenti esterni.

Vi è peraltro un legame preferenziale con la Russia per ragioni storiche, economiche e di vicinato (il confine terrestre tra i due Paesi è di oltre 7.000 km). Il Kazkahstan si è, infatti, fatto promotore del progetto d'integrazione economica nell'area ex-sovietica che, dal 1 gennaio 2015, ha portato alla costituzione dell'Unione Economica Euroasiatica con Russia, Bielorussia, Armenia e, da agosto 2015, anche Kyrgyzstan. Allarmato dalla politica di Mosca in Crimea, il Governo kazako tiene a sottolineare che il progetto euroasiatico ha valenza esclusiavmente economica. Un secondo rapporto preferenziale e' quello con la Cina, che dispone dei capitali necessari ad importanti investimenti, benche' a livello popolare non manchino sentimenti di timore nei confronti del grande vicino.

In parallelo, il Kazakhstan ha negoziato un nuovo Accordo di Cooperazione e Partenariato rafforzato con l'Unione Europea, firmato nel dicembre 2015; la UE nel suo insieme rappresenta il primo investitore e il primo partner commerciale del Paese. Rapporti molto rilevanti visono poi con la Turchia, Stati Uniti, Paesi del Golfo  e Iran. Diverse saranno le opportunita' di internazionalizzazione che si apriranno al Paese con la ricostruzione della Via della Seta, iniziativa proposta dal Presidente cinese Xi Jinping nel 2013 e che vede il Kazakhstan come snodo centrale del commercio tra Europa e Cina.

Il Kazakhstan è tradizionalmente molto attivo nei formati multilaterali, dall'OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, di cui ebbe la Presidenza nel 2010) alla Shanghai Cooperation e promuove diverse iniziative di cooperazione regionale in Asia Centrale, quali la CICA (Conference for Interaction and Confidence-Building Measures in Asia). Il 28 giugno 2016 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha eletto il Kazakhstan come membro non permanente del Consiglio di Sicurezza nel 2017-2019 per l'area Asia-Pacifico: il Paese, che aveva presentato la sua candidatura a giugno 2010, ha indicato come priorita' del suo mandato il disarmo nucleare, la questione energetica e lo sviluppo sostenibile.

Fonte: Ambasciata d'Italia, Economist Intelligence Unit  

Ultimo aggiornamento: 28/05/2017^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché KAZAKHSTAN Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in KAZAKHSTAN

AMBASCIATA NUR SULTAN