Relazioni internazionali (GHANA)

Il Ghana è membro attivo dell'Unione Africana e dell'ECOWAS (Economic Community of West African States), organizzazione in cui l'ex Presidente Mahama ha ricoperto il ruolo di Presidente di turno da marzo 2014 a maggio 2015 svolgendo un ruolo di rilievo in occasione della crisi dell'ebola, degli eventi in Burkina Faso e delle elezioni in Nigeria e in Togo. Il Ghana è molto attivo anche in ambito Nazioni Unite, essendo uno dei principali fornitori africani di truppe per le operazioni di peace-keeping dell'ONU.

Il Ghana intrattiene rapporti di buon vicinato con tutti i Paesi limitrofi. Purtuttavia si registrano alcuni attriti con la Costa d'Avorio e la Nigeria. Non potendo trovare una soluzione per via diplomatica per la definizione dei confini marittimi con la Costa d'Avorio, in un’area dove sarebbero situate ingenti risorse di idrocarburi, a settembre 2014 il Ghana ha presentato richiesta di arbitrato ai sensi della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare (UNCLOS). Nel settembre 2017 l’International Tribunal of the Law of the Sea ha sostanzialmente accolto le rivendicazioni del Ghana. I problemi con la Nigeria sono riconducibili alla numerosa presenza di lavoratori nigeriani in Ghana, che sarebbero in competizione con la popolazione locale per le attività di commercio al dettaglio e per quelle parimenti riservate ai soli cittadini ghanesi dal codice degli investimenti. Da parte nigeriana è stato osservato che tali limiti sarebbero in opposizione a quanto previsto dal trattato ECOWAS sulla libera circolazione delle persone e delle merci. Negli ultimi semestri è stata registrata una riduzione della quantità di gas immesso dalla Nigeria nella West African Gas Pipeline, con la conseguenza di continui e prolungati black-out nell'erogazione dell'elettricità.

Il Ghana mantiene eccellenti rapporti con i Paesi occidentali, a cominciare dall'Unione europea, primo partner commerciale. In attesa della firma da parte di tutti gli Stati ECOWAS del trattato di liberalizzazione commerciale EPA (Economic Partnership Agreement) con l'Unione europea, nei mesi di luglio/agosto 2016 il Ghana ha firmato e ratificato un accordo transitorio (Interim EPA) con l'UE. L'accordo è stato ratificato dal Parlamento europeo il primo dicembre 2016. L’accordo consente alle aziende ghanesi di conservare le loro “duty-free preferences” di acceso al mercato comunitario: per tutte le esportazioni dal Ghana verso l'UE (con l'eccezione di armi e munizioni) non sono contemplati né dazi doganali né quote.

La stabilità politica, un sistema democratico e l'attivismo del governo nel campo della lotta alla povertà contribuiscono a rendere il Ghana un Paese ben visto dai più importanti donatori internazionali. Ne sono testimonianza il fatto che il Ghana è, insieme alla Tanzania, il solo Paese africano selezionato dagli Stati Uniti quale destinatario della “Partnership for Growth” e la circostanza che l'ex presidente statunitense Barack Obama scelse il Ghana come destinazione dell'unica visita di stato nell'Africa subsahariana nel corso del suo primo mandato.

Si sono notevolmente intensificate negli ultimi anni le relazioni con la Cina, anche in virtù dell'aiuto economico fornito dal gigante asiatico allo sviluppo del Paese. E’ avvertito comunque tra la popolazione ghanese un sentimento avverso alla presenza di lavoratori cinesi i cui salari, soprattutto nel settore edile, sono spesso più bassi di quelli locali. Negli anni scorsi un cospicuo numero di lavoratori cinesi è stato coinvolto nella ricerca illegale di oro, circostanza che ha portato all'espulsione di oltre 4.500 immigrati illegali.

Nell'aprile 2015 il Fondo Monetario Internazionale, per fronteggiare il deterioramento dei conti pubblici causato dal rallentamento della crescita globale, ha approvato una Extended Credit Facility triennale di 918 milioni di dollari; nell'agosto 2017 il FMI ha comunicato l'estensione di un ulteriore anno della misura.

Secondo la classifica della Banca Mondiale, il Ghana ha raggiunto nel 2011 lo status di "Lower Middle Income Country".

Ultimo aggiornamento: 02/10/2017^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché GHANA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia