Quadro macroeconomico (REP.CECA)

.

Dopo il forte sviluppo dell’economia nazionale nei primi anni Duemila, il Paese ha affrontato un leggero rallentamento dovuto alla crisi internazionale nel 2009, cui hanno fatto seguito due anni di crescita (+2,3 nel 2010 e +2,1 nel 2011) e un biennio di stagnazione (-0,8% nel 2012 e -0,5% nel 2013). L’inversione di tendenza si è registrata dall’anno successivo e mantenuta costante negli ultimi anni: +2,7% nel 2014, +4,5% nel 2015, +2,6% nel 2016, +4,5% nel 2017, +2,4% nel 2018. Nel 2019 il PIL della Repubblica Ceca è cresciuto del 2,4%, stimolata soprattutto dalla spesa per i consumi delle famiglie e dalla domanda estera.Nel 2020, anche l’economia Ceca subirà le conseguenze negative del calo della domanda e del blocco delle attività produttive dovuto alla Pandemia del Covid 19. Il Ministero delle Finanze Ceco nel suo rapporto di maggio 2020 prevede che l'epidemia da coronavirus provocherà una contrazione del PIL del 7,6% nel 2020, con un rimbalzo del 5,8% nel 2021. L'economia ceca dovrebbe poi crescere di circa il 2,5% nei due anni successivi. Tutte le parti del PIL saranno toccate dalla decrescita, ad eccezione della spesa pubblica. I salari, che nel 2019 sono cresciuti del 7,1%, dovrebbero registrare un più 1,6% quest'anno.In particolare i settori dei servizi e dell’industria (che rappresentano rispettivamente il 59,8% e il 37,7 % del Pil nazionale) subiscono un significativo calo. Secondo i dati dell’Ufficio Nazionale di Statistica Ceco (CZSO) nel primo trimestre di quest’anno, la produzione industriale si è infatti ridotta dell'8,7% su base mensile e del 10,8% su base annua. La variazione annuale della produzione industriale è dovuta principalmente alla contrazione nella produzione di autoveicoli, rimorchi e semirimorchi (-25,8%), produzione di macchinari e attrezzature (-17,9%) fabbricazione di strutture metalliche e prodotti in metallo (-8,3%). Per quanto riguarda i servizi, invece, nell’l'intero trimestre, le vendite di servizi sono diminuite del 4,3% su base annua e del 10% nel mese di marzo. Alloggio, ospitalità e ristorazione sono stati i settori più interessati dal calo di fatturato mentre, le attività di informazione, comunicazione e i servizi di corriere e postali sono invece continuate a crescere.L’entità reale della caduta della Economia ceca dipenderà tuttavia, in gran parte, dall'efficacia delle misure del Governo e dalla rapidità con cui la domanda globale si riprenderà dopo lo shock.

 

Ultimo aggiornamento: 28/05/2020^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché REP.CECA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in REP.CECA

AMBASCIATA PRAGA