Quadro macroeconomico (REPUBBLICA DEL CONGO (BRAZZAVILLE))

Il quadro macroeconomico appare stabile e caratterizzato da una costante crescita (+3,4% nel 2013) trainata dal settore petrolifero. Il settore pubblico registra un costante surplus, e il tasso di cambio fisso del CFA all’euro permette di mantenere l’inflazione ad un livello relativamente moderato, almeno nel quadro regionale (circa il 6%). Nonostante questo quadro roseo, rimangono dubbi per la consistenza del debito pubblico: alcune stime indicano che esso abbia ripreso a crescere, nonostante le raccomandazioni del Fondo Monetario Internazionale, soprattutto nei confronti della Cina.

Per quanto riguarda la composizione del PIL, esso appare sbilanciato verso il settore petrolifero che, da solo, ne costituisce quasi i due terzi (66,2% nel 2012). Considerando gli impieghi, quasi due terzi del PIL sono costituiti da investimenti (64,8% nel 2012), mentre i consumi si attestano appena sopra il 20 % e la spesa pubblica sotto il 10 (7,6%). La bilancia commerciale è in attivo, dal momento che l'esportazione di idrocarburi compensa l'importazione in tutti gli altri settori.

Ultimo aggiornamento: 19/02/2015^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché REPUBBLICA DEL CONGO (BRAZZAVILLE) Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia