Quadro macroeconomico (MAROCCO)

Il Marocco è un paese a reddito medio che si colloca al 61° nella graduatoria delle economie mondiali, con un PIL di 107,1 miliardi di dollari nel 2014[1]. Secondo i dati dell’ultimo censimento demografico, la popolazione è di oltre  33 milioni di abitanti,[2], di cui circa il 60% vive nei grandi agglomerati urbani del Paese: Casablanca, la capitale Rabat, Marrakech, Fes, Tangeri.

Nel corso dell’ultimo decennio, il Marocco registrato tassi di crescita economica piuttosto sostenuti:  +4,4% in media nel periodo 2000-2013  e +2,4 % nel 2014. Nonostante la perdurante stagnazione dell’Unione Europea, primo partner economico del Regno, si prevede nel 2015 un‘ulteriore espansione dell’economica marocchina, con un aumento del PIL pari al 4,8% nel 2015, secondo le stime della Banca Mondiale. La crescita reale del PIL nell’anno in corso potrebbe risultare anche maggiore, dati i risultati consuntivi relativi al primo semestre 2015: +4,3% del PIL (Note de Conjoncture, Haut Commissariat au Plan) . Ciò è dovuto principalmente alla straordinaria produzione del settore agricolo di quest’anno (+12,9% del valore aggiunto nel primo trimestre 2015 rispetto al primo trimestre del 2014), che si riflette positivamente sui consumi interni, e alla forte contrazione a livello internazionale del prezzo del petrolio e delle principali materie prime. Il tasso di crescita dell’economia marocchina si prevede rimanga sempre ben superiore al 4% negli anni a seguire, fino a raggiungere il +5% nel 2019, grazie all’intensificazione dei legami economici con i paesi del Golfo e dell’Africa Subsahariana  e all’attesa ripresa economica dell’euro-zona, con il conseguente incremento delle esportazioni, del flusso degli IDE, degli introiti del turismo e delle rimesse degli emigranti.  

L’economia del Paese, tuttavia, risulta essere ancora fortemente dipendente dalle rimesse degli immigrati[3] (7% del PIL)[4] e dall’aleatorio andamento del settore primario e agro-alimentare. Nel complesso, il settore primario contribuisce per il 14% del PIL e impiega il 40% della popolazione attiva a livello nazionale e il 75% nelle zone rurali. A causa di questa dipendenza dal settore primario, il Marocco risulta vulnerabile in relazione a fattori aleatori quali la pluviometria, la contrazione del prezzo dei beni alimentari e l’aumento del costo dell’energia. Il settore secondario, in forte crescita, specialmente aree di recente sviluppo quali aeronautico, automotive[5] ed elettronico) rappresenta il 24,9% del PIL, il terziario il 61,1% e impiega circa il 40% della popolazione attiva.

Il tasso di inflazione registrato negli ultimi anni è stato molto contenuto (+ 0,4 % nel 2014) e si prevede si manterrà a livelli moderati anche nell’immediato futuro (+1,6 nel 2015, +1,8% nel 2016)[6], come conseguenza del ribasso nel prezzo del petrolio e della contrazione delle importazioni di beni alimentari dovuta all’eccezionale produzione agricola 2014-15.

 

[1] Fonte: World Development Indicators Database, World Bank, luglio 2015).

[2] A settembre 2014 gli abitanti sono 33.762.036, oltre a 86.206 stranieri, con un tasso di crescita dell’1,25% annuo.

[3] Oltre 4,5 milioni di marocchini sono residenti all’estero, di cui 3 milioni in Europa, secondo le stime del Ministero dell’Interno.

[4] Quasi 60 miliardi di dirhams (oltre 5,7 milioni di dollari) nel 2014.

[5] Il Marocco è il secondo produttore africano nel settore automotive, con un fatturato annuo di 5 miliardi di euro, grazie principalmente alle due fabbriche Renault già presenti a Casablanca e Tangeri ed è destinato a crescere ulteriormente con l’insediamento della nuova fabbrica della Peugeot a Kenitra, operativa dal 2019.

[6] Previsioni EIU.

 

Ultimo aggiornamento: 07/09/2015^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché MAROCCO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia