Politica interna (SERBIA)

STRUTTURA ISTITUZIONALE E POPOLAZIONE

 

Dati di base

Superficie:

88.361 Km2

Capitale:

Belgrado

Principali altre città:

Novi Sad, Niš, Subotica, Krusevac, Kragujevac, Leskovac

Nome Ufficiale:

Repubblica di Serbia

Forma di Governo:

Governo parlamentare          

Sistema Legale:        

La nuova Costituzione della Repubblica di Serbia è stata promulgata l’8 novembre 2006.

Suffragio:

Universale dal compimento del 18° anno di età.

 

Popolazione ed indicatori sociali

 

Popolazione:

7.489.000 ab.

Asp.di vita alla nascita:

73 anni (uomini); 79 anni (donne)

Gruppi etnici:

Ungheresi, Rumeni, Slovacchi, Rom, Bulgari, Albanesi

Religioni:       

Cristiani Ortodossi 65%, Cattolici 4% Protestanti 1%

Lingue:          

Lingua ufficiale: serbo. Altre lingue minoritarie.

 

INQUADRAMENTO POLITICO

 

Il 5 giugno 2006 è stata proclamata la nascita della Repubblica di Serbia, Stato successore dell’Unione di Serbia e Montenegro, scioltasi a seguito della dichiarazione d’indipendenza del Montenegro, il 3 giugno 2006.

 

L’Unione di Serbia e Montenegro era stata istituita il 4 febbraio 2003 quale Stato successore della Repubblica Federale di Jugoslavia (RFJ), a sua volta fondata nel 1992 dopo la dissoluzione della Repubblica Federale Socialista di Jugoslavia a seguito della secessione di Slovenia, Croazia, Bosnia-Erzegovina e Macedonia.

 

La vigente Costituzione della Repubblica di Serbia include quale parte integrante del Paese anche il Kosovo che, sulla base della Risoluzione ONU 1244 del 1999, è stato amministrato da una Missione delle Nazioni Unite (UNMIK) fino al 17 febbraio 2008, allorche’ ha dichiarato la propria indipendenza, che Belgrado non ha pero’ riconosciuto.

Nell’aprile 2008 la Serbia ha firmato un Accordo di Stabilizzazione ed Associazione con l’Unione Europea.

Nel dicembre 2009 e’ stato abolito l’obbligo del visto di ingresso per i cittadini serbi nei Paesi UE dell’Area Schengen.

Nello stesso mese di dicembre 2009 la Serbia ha presentato la domanda di candidatura all’Unione Europea. Nell’ottobre 2010 il Consiglio Europeo ha trasmesso tale domanda alla Commissione Europea, che il 12 ottobre 2011 ha espresso il proprio parere favorevole al riguardo.

Il 1º marzo 2012 il Consiglio Europeo ha accettato la candidatura serba all’Unione Europea e il 21 gennaio 2014 si sono aperti i negoziati per l'adesione all'UE. Gli ultimi capitoli negoziali aperti (a dicembre 2018) sono il numero 17 (Economia e politica monetaria) e il 18 – Statistiche;  Belgrado ha portato così a 16 i capitoli aperti nei negoziati con Bruxelles, di cui due provvisoriamente chiusi.

Ad aprile 2016 si sono svolte le elezioni politiche anticipate, che hanno visto la riconferma al potere del Partito del Premier Vucic (SNS) che, a seguito delle elezioni presidenziali tenutesi ad aprile 2017, e' divenuto il nuovo Presidente della Repubblica. Dal 29 giugno 2017 Ana Brnabić è il nuovo primo ministro della Serbia, prima donna nella storia del suo paese ad assumere tale incarico.

Da dicembre 2018 sono in corso pacifiche proteste anti-governative, con cortei nelle principali citta' che si tengono normalmente il sabato sera. Cio' nonostante, appare probabile che il Governo termini regolarmente il proprio mandato (in scadenza nel 2020), in quanto l'opposizione rimane debole e divisa.
Le relazioni interregionali, in particolare con la Croazia, rimangono tese, cosi' come quelle con il Kosovo, soprattutto dopo la recente imposizione di dazi da parte di quest'ultimo sui prodotti in arrivo dalla Serbia, oltre naturalmente che per le storiche questioni territoriali sulle zone di confine.
 

Ultimo aggiornamento: 14/02/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché SERBIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in SERBIA

AMBASCIATA BELGRADO