Politica interna (POLONIA)

Alle elezioni del 25 ottobre 2015, il partito di destra Diritto e Liberta' (PIS) di Jaroslaw Kaczynski, dopo essersi aggiudicato a sorpresa le elezioni presidenziali a maggio 2015 con la vittoria di Andrzej Duda, ha stravinto, ottenendo la maggioranza assoluta dei seggi, le consultazioni politiche. Per la prima volta nella storia della Polonia democratica un solo partito politico ha il controllo della Presidenza della Repubblica, del governo, della Camera (Sejm) e del Senato.

Il Governo è stato quindi affidato a Beata Szydlo, già collaboratrice di Kaczynski e rappresentante dell’ala conservatrice e ultra-cattolica del partito. Dopo poco più di due anni, agli inizi di dicembre 2017, Szydlo è stata sostituita alla guida dell’esecutivo da Mateusz Morawiecki, già Ministro per lo sviluppo economico nel precedente governo ed esponente dell’area del PiS moderata, più dialogante e attenta al mondo degli affari. Ha fatto seguito (gennaio 2018) un robusto ricambio della compagine governativa con l'obiettivo di attuare una politica fiscale espansiva, attenta in particolare alla tutela delle fasce sociali meno abbienti., uno sviluppo piu' equo e inclusivo socialmente, da realizzare attraverso un ruolo attivo dello Stato nello stimolo agli investimenti e in ambito redistributivo. L'ambizione e' quella di superare lo stadio di paese a medio reddito e di operare un salto qualitativo che porti la Polonia nel ristretto novero dei Paesi piu' avanzati.

Ultimo aggiornamento: 01/08/2018^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché POLONIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in POLONIA

AMBASCIATA VARSAVIA