Politica interna (REPUBBLICA DI MACEDONIA DEL NORD)

Il Paese ha attraversato, tra gli inizi del 2015 e i primi mesi del 2017, una prolungata fase di profonda instabilità politica, con diversi momenti di crisi istituzionale e di tensione, culminati negli incidenti avvenuti nel Parlamento di Skopje il 27 aprile del 2017. La situazione è attualmente in fase di normalizzazione, per l’avvenuto insediamento di un nuovo governo, formatosi a seguito delle ultime elezioni politiche (avvenute l’11 dicembre del 2016) e fondato sull’alleanza tra il partito socialdemocratico SDSM e due partiti rappresentativi della comunità di etnia albanese, l’Unione Democratica per l’Integrazione (DUI) e l’Alleanza degli Albanesi (AdA).

Pur non godendo di una maggioranza molto ampia in Parlamento (62 parlamentari su 120 totali), il nuovo governo si è impegnato in un ambizioso programma di profonde riforme interne finalizzate al rilancio del processo di integrazione euro-atlantica del Paese. La solidità del nuovo Esecutivo sarà messa alla prova dei fatti nei prossimi mesi, ma il ristabilimento di un Governo con pieni poteri, dopo molti mesi di incertezza politica e di stallo istituzionale, rappresenta certamente un elemento positivo di miglioramento del clima generale di fiducia e delle condizioni di governance del Paese.

Ultimo aggiornamento: 14/06/2017^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché REPUBBLICA DI MACEDONIA DEL NORD Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in REPUBBLICA DI MACEDONIA DEL NORD