Politica interna (KENYA)

SISTEMA POLITICO-ISTITUZIONALE DEL KENYA

Il Kenya e` una Repubblica Presidenziale indipendente dal Dicembre 1963. Il 27 Agosto 2010 e’ stata approvata la nuova Carta Costituzionale che ha sostituito quella adottata con la Dichiarazione d’Indipendenza. Le elezioni di Marzo 2013 hanno sancito il definitivo passaggio al sistema Presidenziale puro, articolato su un ordinamento statuale nel quale trovano ampio spazio le autonomie locali, in risposta all’esigenza di dare adeguata rappresentanza al complesso mosaico etnico-tribale keniota.


Il Presidente viene eletto con la maggioranza assoluta a livello nazionale piu’ il 25% in almeno la meta` delle 47 nuove Contee nelle quali la Costituzione suddivide il territorio nazionale. E’ stata inoltre istituita una Camera Alta del Parlamento, rappresentativa delle autonomie locali. Essa conta 47 membri in rappresentanza delle contee, 16 membri designati dai partiti politici in funzione della loro rappresentativita’, 2 rappresentanti della gioventu’ e due membri rappresentanti le persone diversamente abili.

L’ altra novitá introdotta dalla Costituzione e` la riforma della proprietá della terra. E’ stata al riguardo istituita una commissione nazionale delle terre, indipendente dal Governo, incaricata di indagare sulle “ingiustizie storiche” nella distribuzione delle terre demaniali. La Costituzione limita inoltre l’estensione massima della terra di proprieta’ privata e abolisce la proprietá illimitata per gli stranieri trasformandola in un possesso limitato a 99 anni (nella formula del “leasing” derivata dal diritto anglosassone).

RECENTI SVILUPPI

Il nuovo governo, fin dall’inizio, e’ stato chiamato ad impegnarsi a risolvere la sfida rappresentata dalle carenze strutturali e infrastrutturali che limitano le capacità di crescita del paese; la piu' importante sfida sara' costituita dall'attuazione completa del programma economico noto come Vision2030. Oltre al settore economico si prevedono anche politiche volte a raggiungere una maggiore coesione e stabilita’ sociale, in un contesto caratterizzato ancora da un’elevata disparitá nella distribuzione della ricchezza. Nella popolazione kenyana é inoltre fortemente radicato il sentimento di appartenenza etnica (oltre 47 tribú ufficialmente riconosciute) che alimenta rivendicazioni basate su storiche disparitá nell’accesso al potere politico ed alla ricchezza pubblica anche tra le diverse etnie. Attualmente la regione costiera é ritenuta l’area dove piú forte é il malcontento sociale alimentato da delusione per l’assenza di incisive politiche di sviluppo, dalla disaffezione nei confronti delle forze politiche centrali, dal risentimento verso le classi affluenti ed imprenditoriali della regione centrale del Paese. Il settore della sicurezza, dove si registra, oltre alla criminalita' comune, la minaccia del terrorismo di matrice islamica, rappresentano un altro aspetto strategico che l'assetto politico e’ chiamato ad affrontare. Per quanto riguarda il settore delle infrastrutture il Governo del Kenya continua a dare un chiaro impulso di sviluppo.

Pur essendo ancora una giovane democrazia, il Kenya si distingue nella regione per complessità e maturità. Da sempre allineato su posizioni filo-occidentali e su modelli di liberalizzazione economica e di progressiva apertura al pluralismo, il Paese ha raggiunto risultati sorprendenti sotto diversi profili: basti ricordare come esso sia uno dei rari Paesi africani ad avere stampa, società civile e spazio politico sostanzialmente liberi, una vivace capacità imprenditoriale ed un tasso di connettività tra i più elevati in Africa. 

Ultimo aggiornamento: 05/07/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché KENYA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in KENYA