Politica economica (PORTOGALLO)

L’appuntamento elettorale del 6 ottobre 2019 ha registrato, con il 36% dei voti, la riconferma di Antonio Costa a Primo Ministro alla guida di un esecutivo di minoranza senza partecipazione diretta delle altre formazioni parlamentari.

Fra i risultati positivi raggiunti dal primo esecutivo guidato da Costa a partire dal 2015, si segnalano la riduzione del debito pubblico ai minimi storici, una crescita economica superiore alla media europea, maggiore stabilità finanziaria e una significativa riduzione della disoccupazione. Tra gli esiti positivi si segnalano inoltre una riduzione della dipendenza del Portogallo in campo energetico dovuta al sostegno alla diffusione delle energie rinnovabili, una politica di sgravi fiscali e investimenti dedicati che ha reso il Portogallo un terreno fertile per la nascita delle startup e infine una legge dedicata al tema degli affitti volta a renderne il costo più sostenibile.

Numerose saranno, tuttavia, le sfide per il nuovo Esecutivo: la necessità di riforme strutturali, il bilancio, l’obiettivo di una maggiore equità salariale, lo sviluppo di una crescita più sostenibile e infine la Presidenza del Consiglio UE nel 2021. Il Primo Ministro Costa ha identificato quattro punti strategici da perseguire durante il mandato: fronteggiare gli effetti del cambiamento climatico attraverso il ricorso sempre più ampio a fonti rinnovabili, sostenibilità demografica e degli affitti che garantiscano ai giovani un lavoro con un salario adeguato e la possibilità di indipendenza economica, affrontare una transizione inclusiva alla televisione digitale e infine eliminare le disuguaglianze in diversi ambiti tra cui geografico, economico e di genere.

Il Governo ha inoltre già annunciato l’intenzione di procedere con alcune misure concrete tra cui l’aumento del salario minimo a 750 euro entro il 2023, la chiusura di alcune centrali a carbone, 200 milioni di investimento per i centri tecnologici per progetti nel settore della ricerca e sviluppo; un accordo di contrattazione collettiva che valorizzi anche dal punto di vista salariale i giovani qualificati; l’aumento del sostegno economico agli anziani che si trovino in condizioni di indigenza.

Il deficit pubblico portoghese si è attestato nel 2018 allo 0,6% contro il 3% dell’anno precedente. Nel 2017 il debito pubblico era al 126% del PIL. Secondo l’INE, l’istituto nazionale di statistica, nel 2018 il debito pubblico è diminuito ulteriormente fino a raggiungere il 121,5% del PIL. La pressione fiscale, cioè il totale delle tasse raccolte in proporzione al PIL, e’ arrivata nel 2018 al 35,4%, contro il 34,4 dell’anno precedente. In questo modo il governo e’ riuscito a ridurre il deficit, rassicurando gli investitori e i partner europei. Il governo ha anche deciso un aumento dei salari minimi e l’abbassamento dell’età pensionabile per i dipendenti pubblici.

Lisbona ha tradizionalmente adoperato la politica fiscale quale strumento per l’attrazione di cervelli e di capitali stranieri. Quanto al primo aspetto, i medici stranieri godono di svariate agevolazioni fiscali. Il nuovo Governo ha inoltre annunciato l’intenzione di effettuare una revisione del programma ‘Golden Visa’ per reindirizzare gli investimenti verso regioni a minore densità abitativa e verso attività che creino occupazione e riqualificazione delle aree urbane e del patrimonio culturale. Il 90% degli investimenti effettuati tramite il programma negli ultimi anni è stato infatti destinato al mercato immobiliare, generando un innalzamento del prezzo degli affitti nelle città di Lisbona e Porto con conseguenti reazioni della popolazione locale.

Il tasso d’interesse a privati e per nuove operazioni è passato dall’1,41% nel 2018 all’1% nel 2019 (Banco de Portugal), in coerenza con la politica di quantitative easing della BCE volta a creare un clima favorevole per gli investimenti.

Ultimo aggiornamento: 04/12/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché PORTOGALLO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in PORTOGALLO

AMBASCIATA LISBONA