Politica economica (PERU')

Molto bassa la fiducia dell’opinione pubblica sulle reali possibilità che il Presidente Humala sia in grado di rivitalizzare l’economia durante l’ultimo anno del suo mandato - si ricorda come nel richiamato discorso del 28 luglio us non sia stata menzionata alcuna misura di stimolo economico.

Il recente aumento del tasso di interesse di riferimento da parte della Banca Centrale peruviana (BCRP), al fine di contrastare gli effetti inflazionistici (l’inflazione è attesa superare di circa tre punti percentuali il rango meta del 3% alla fine di quest’anno) desta non poche preoccupazioni in capo agli analisti economici per i suoi potenziali ulteriori effetti depressivi sul lato della domanda.

Dal punto di vista de tasso di cambio, il Nuovo Sol - nonostante le misure di parziale sterilizzazione adottate dalla locale Banca Centrale –  continua a deprezzarsi nei confronti del dollaro, fenomeno accentuato dalla recente ripetuta svalutazione dello yuan. In tal modo il dollaro forte determina anche  un effetto di spiazzamento dei vantaggi riconducibili ad una riduzione sul mercato internazionale dei prezzi dei beni importati dal Perù (principalmente il petrolio).

Il ridimensionamento della domanda interna riduce il gettito fiscale e conseguentemente le possibilità di intervento del governo a sostegno dell'economia e la spesa pubblica in generale. 

Ultimo aggiornamento: 14/09/2015^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché PERU' Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in PERU'

AMBASCIATA LIMA