Politica economica (MESSICO)

Il Presidente Andrés Manuel López Obrador, entrato in carica il 1° dicembre 2018, sostenuto dal suo partito Movimiento de Regeneración Nacional (Morena) e dalla coalizione "Juntos Haremos Historia", che può contare su un'ampia maggioranza sia alla Camera dei Deputati che al Senato, ha promesso che sarà un Presidente della "trasformazione" e che istituirà un nuovo stile di governo di rottura con i 36 anni di politica "neoliberista" del Messico (che lo stesso ha definito un "disastro" nel suo discorso di insediamento a dicembre 2018).

In base a quanto annunciato in campagna elettorale e nelle prime settimane di governo, López Obrador darà priorità ai programmi sociali, razionalizzando le spese di governo e combattendo la corruzione. Tra i programmi di punta della nuova amministrazione vi è "Jovenes construyendo el futuro", il cui obiettivo è formare ed integrare i giovani nelle attività delle principali imprese del Paese. Inoltre, nel primo mese di attività, il Governo ha aumentato il salario minimo del 16%, da 88,36 a 102,68 pesos diari. Ad ogni modo, nonostante la retorica populista, il Presidente e il suo Gabinetto hanno dichiarato in più occasioni di voler mantenere la stabilità macroeconomica che ha contraddistinto il Messico negli ultimi anni, per cui non si prevede un drastico cambiamento delle politiche economiche adottate dai precedenti governi.

A questo proposito, è centrale l'indipendenza della Banca Centrale messicana, il cui obiettivo principale è quello di mantenere l'inflazione del Paese sotto controllo (2-4%). A livello di politica monetaria, proprio per far fronte all’inflazione, che a fine 2017 si attestava attorno al 6%, e in risposta al recente aumento dei tassi di interesse operato dalla Federal Reserve, il Banco de México ha imposto una politica restrittiva attraverso l’aumento del tasso di interesse, che ora si situa all'8% (novembre 2018). Tali politiche hanno avuto un riscontro positivo, dato che il Messico ha chiuso il 2018 con un'inflazione pari al 3%, con il plauso del Fondo Monetario Internazionale.

Il nuovo Governo ha inoltre annunciato una serie di nuovi progetti infrastrutturali, che dovrebbero contribuire a rilanciare l'economia in zone svantaggiate del Paese (es. Treno Maya, nel sud-est del Paese). Al tempo stesso, la cancellazione di importanti progetti infratrutturali del precedente Governo (v. nuovo aeroporto di Città del Messico, i cui lavori erano ad un 35% di stato di avanzamento) a seguito di una "consultazione pubblica" ha creato incertezza tra gli investitori, in particolare stranieri. L'intenzione di estendere questo metodo decisionale ad altri progetti infrastrutturali o a politiche pubbliche, infatti, ha provocato non poche preoccupazioni sullo stato di diritto e il valore dei contratti da parte degli investitori privati.

Resta inoltre incertezza in merito alle riforme strutturali approvate dal governo del Presidente uscente, Enrique Peña Nieto, nei settori energetico, delle telecomunicazioni e fiscale, riforme che hanno aperto il mercato messicano alla libera competizione, anche da parte di attori internazionali. In particolare, López Obrador è particolarmente critico nei confronti della riforma energetica e ha ribadito in più occasione che le risorse petrolifere devono rimanere sotto il controllo dello Stato. E' prevista quindi una battuta d'arresto per quanto riguarda i bandi di gara internazionali in questo settore. Tuttavia, il Presidente ha annunciato la necessità del Paese di essere autosufficiente in ambito petrolifero e, da ui, la necessità di rimodellare il sistema di raffinerie del paese.

Ultimo aggiornamento: 07/01/2019^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché MESSICO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in MESSICO

AMBASCIATA CITTA' DEL MESSICO