Politica economica (GHANA)

Com’è tradizione e come previsto dalla Costituzione, l’8 febbraio 2018 il Presidente Akufo-Addo ha presentato in Parlamento il suo secondo discorso sullo Stato della Nazione. Mentre nel 2017 esso era stato principalmente una presa d’atto della situazione ereditata dall’amministrazione uscente e una sintesi della visione del Presidente e del suo programma di azione, l’allocuzione del febbraio 2018, a un anno dall’insediamento, ha consentito al Capo dello Stato ghanese di trarre i primi bilanci.

Nel suo discorso, il Presidente Akufo-Addo ha innanzitutto tenuto a esaltare i brillanti risultati ottenuti nella stabilizzazione macroeconomica, il principale problema ereditato dalla precedente amministrazione. Akufo-Addo ha tracciato un quadro nel quale gli indicatori puntano tutti nella direzione giusta: il tasso di crescita, innanzitutto, previsto essere il più alto del mondo nel 2018, all’8,3%, dopo che il 2016, ultimo anno dell’amministrazione Mahama, era stato per il Ghana tra i più bassi degli ultimi venticinque anni; il deficit di bilancio, in calo deciso (dal 9,3 al 5,6%), tanto da far confermare al Presidente la conclusione del programma di sostegno del Fondo Monetario Internazionale nel corso del 2018; il rapporto debito/PIL, in calo dal 73 al 69,8%; l’inflazione e i tassi di interesse, entrambi in evidente calo. Di questi risultati il Presidente Akufo-Addo ha dato atto al suo Economic Management Team, guidato dal Vice Presidente Bawumia, conseguiti in un clima di relativa pace sociale, come testimoniato dall’assenza di scioperi nel corso dell’anno precedente.

Nonostante i progressi, l’economia rimane la preoccupazione principale e, in particolare, l’elevata disoccupazione giovanile, definita da Akufo-Addo una minaccia alla sicurezza nazionale. Nel pensiero del Presidente, la crescita del settore privato e delle opportunità costituiscono il migliore antidoto alle migrazioni. Prioritaria, nell’allocuzione, l’attenzione al tema del corretto utilizzo dei fondi pubblici; anche in questo campo, Akufo-Addo ha tenuto a vantare rilevanti risultati quali in particolare l’istituzione della figura del Procuratore Speciale per i crimini della pubblica amministrazione e il limitato ricorso alla trattativa ristretta, rispetto alla gara pubblica, nei contratti della pubblica amministrazione.

Akufo-Addo ha concluso il suo discorso affermando che il Paese sta andando nella direzione giusta per costruire un “Ghana Beyond Aid”, mantra spesso utilizzato dal Presidente per sintetizzare la propria visione di un Paese orgoglioso, quantunque cosciente di talune contraddizioni da superare, che non vuole dipendere dalla beneficenza altrui, ma si mette a lavorare per risolvere i propri problemi, in un’ottica di partenariato e non di dipendenza; un Paese che non si limita all’esportazione delle materie prime, ma si industrializza per creare valore aggiunto e stabilità economica, contando soprattutto sul settore privato per portare crescita e posti di lavoro.

Dal novembre 2016 al maggio 2018 la Banca centrale del Ghana ha ridotto sette volte il tasso d’interesse di riferimento, che è così progressivamente sceso dal 26 al 17%. Dette decisioni testimoniano il desiderio della Banca centrale di contribuire a sostenere la crescita in un contesto caratterizzato da una progressiva riduzione del tasso d’inflazione: dopo aver toccato il picco nel marzo 2016 (19,2%), a ottobre 2018 l’inflazione su base annua è stata registrata al 9,5% (il livello più basso dal gennaio 2013).

Grazie soprattutto alle esportazioni di petrolio, nel 2017 la bilancia commerciale ghanese ha registrato un surplus pari al 2,3% del PIL (nel 2016 vi era stato un deficit del 4,2%).

Nel 2017 la valuta nazionale (Cedi) ha perso il 4,88% rispetto al dollaro. Si tratta della più bassa svalutazione del Cedi nei confronti del dollaro registrata negli ultimi cinque anni. Al pari degli anni scorsi, anche nei prossimi semestri il cambio del Cedi sarà influenzato dai prezzi internazionali dell’oro, del petrolio e del cacao, le principali voci dell’export ghanese.

Ultimo aggiornamento: 12/12/2018^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché GHANA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in GHANA

AMBASCIATA ACCRA