Politica economica (AUSTRALIA)

Il Primo Ministro Turnbull ed il Ministro del Tesoro Morrison hanno presentato al Parlamento il bilancio federale relativo all'anno finanziario 2017-2018. Il piano puo' dirsi caratterizzato da un programma di stampo piu' progressista che conservatore ed all'insegna della moderazione, all'evidente scopo del Governo liberalnazionale di acquisire maggiori consensi presso la vasta fascia dell'elettorato collocato al centro. Ambiziosi investimenti nel settore infrastrutturale nei prossimi dieci anni ( 51 miliardi di Euro), tra i quali spiccano la prevista costruzione del secondo aeroporto di Sydney, di una grande linea ferroviaria per il trasporto delle merci da Brisbane a Melbourne (Inland Rail) e l'estensione del grande progetto idroelettrico Snowy Hydro nel Nuovo Galles del Sud (Mio 581). Confermate la crescita graduale delle ingenti spese nel settore difesa. In particolare, il Governo annette massima priorita' al rafforzamento della sicurezza delle frontiere contro l'immigrazione illegale e delle misure di prevenzione del terrorismo internazionale. La manovra prevede inoltre un incremento dei fondi per stimolare l'innovazione e la ricerca scientifica. Sul fronte delle tasse il Governo Turnbull ha annunciato una nuova imposta a carico delle quattro principali banche del Paese (Commonwealth Bank, ANZ, Westpac e National Australian Bank) e la banca d'affari Macquarie accompagnata dal rafforzamento dei controlli volti a combattere il fenomeno dell'evasione fiscale da parte delle multinazionali. Il Ministro del Tesoro Morrison ha poi confermato l'obiettivo del Governo di voler seguire l'esempio statunitense e di procedere quanto prima alla ventilata riduzione del carico fiscale a carico delle aziende ("corporate tax" ) dal 30 al 25 %.

La manovra di bilancio conferma inoltre una riduzione del carico fiscale sulle piccole e medie aziende. Il programma fiscale del Governo prevede poi tasse aggiuntive a carico delle aziende, che assumono lavoratori specializzari stranieri ("skilled workers "). E' pertanto confermato il giro di vite sugli stranieri, gia' annunciato la scorsa settimana dal Governo, con la restrizione del regime dei visti per l'accoglimento di lavoratori qualificati dall'estero ed innalzamento dei requisiti per l'acquisizione della cittadinanza australiana.  Per quanto riguarda il settore dell'istruzione da un lato la manovra di bilancio contempla un incremento dei finanziamenti destinati alle scuole e dall'altro tagli alle universita' con conseguenti aumenti delle tasse universitarie a carico degli studenti.

Il bilancio federale prevede poi agevolazioni fiscali per aiutare le giovani famiglie ad acquisire la prima casa in un mercato immobiliare sempre piu' esclusivo e caro. Sempre in tale quadro, verra' introdotta una normativa piu' severa disciplinante l'autorizzazione all'acquisizione di immobili a scopo residenziale da parte di cittadini stranieri. La manovra finanziaria non prevede ne' tagli drastici alle spese e tantomeno un immediato rientro del deficit statale. Nelle previsioni del Governo la crescita attesa del PIL, trainata soprattutto dagli investimenti, in particolare nel settore infrastrutturale, nonche' dai consumi, dovrebbe essere del 2,75 % nel 2018 e del 3% negli anni successivi. Il deficit pubblico, al momento attestato intorno al 2,1 % del PIL, scendera' gradualmente per rientrare in surplus nel 2021 mentre il debito pubblico netto dovrebbe raggiungere il picco massimo del 19,8 % rispetto al PIL nel 2019.  La situazione dei conti appare dunque decisamente sotto controllo, il che abbinato all'anzidetta perdurante stabilita'economica del Paese, entrato ormai nel suo 26mo anno consecutivo di crescita, consentira' all'Australia di mantenere- senza difficolta'- la tripla AAA risconosciutole dalle principali agenzie di rating internazionali. Sul versante lavoro vi sono poi previsioni positive per un aumento dei salari ( dall'1,75 al 2,75%) e la riduzione della disoccupazione ( dal 5,9 al 5,5 % nel 2019). 

Ultimo aggiornamento: 03/07/2017^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché AUSTRALIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia