Politica economica (IRAN)

Il PIL e le entrate dell'erario iraniano dipendono in larga misura dagli introiti delle vendite degli idrocarburi (petrolio e gas) e loro derivati (prodotti petrolchimici, fertilizzanti etc.) e quindi sono da considerarsi intrinsecamente dipendenti dalle fluttuazioni dei prezzi internazionali delle materie prime. Le sanzioni internazionali  - poi sospese a partire dalla firma dell'accordo nucleare - hanno comportato la necessità di diversificare le fonti di raccolta fiscale, riducendo la dipendenza dal petrolio. Il Governo ha emesso bond locali e sono state ridotte le esenzioni da imposte a sussidi e le spese correnti, con un parallelo aumento dei controlli per contrastare l’evasione fiscale. Contemporaneamente e' stato previsto un incremento delle spese per investimenti. Per il 2018-2019 si prevede un incremento del rapporto deficit/PIL pari al 2,6%. 

L'industria - soprattutto quando si tratta di aziende di grandi dimensioni - è caratterizzata da una forte presenza dello Stato: di norma, gli amministratori delegati delle principali imprese di Stato ricoprono anche l’incarico di Vice Ministri.

Al momento, il controllo statale più incisivo viene esercitato sulle industrie pesanti: impianti petroliferi, chimici e petrolchimici; siderurgia; trasporti stradali, ferroviari e marittimi; produzione e distribuzione delle risorse energetiche; assemblaggio di veicoli e di macchine agricole e movimento terra; miniere; industria aerospaziale e militare.

Particolarmente attive, inoltre, sono le Fondazioni religiose (BONYAD), istituite dopo la rivoluzione islamica, che si presentano come grandi agglomerati che gestiscono interi comparti ospedalieri e di assistenza sociale, cooperative agricole, costruzioni popolari e progetti turistici, oltre ad ampi settori dell'industria leggera e pesante.

Per il resto, il tessuto industriale è formato da piccole e medie imprese private (fino a 50 addetti) operanti nei settori alimentare, delle bevande analcoliche e gasate, calzaturiero, del tessile e dell’abbigliamento, dei materiali da costruzione, dei prodotti elettrici e dell'elettronica, delle macchine utensili. L’iniziativa privata è inoltre rilevante nelle produzioni agricole, soprattutto quelle tradizionali (zafferano, pistacchi etc.) e nell’edilizia.

L'incidenza dei servizi sul PIL, infine, è in costante crescita, soprattutto per quanto riguarda il settore bancario, delle telecomunicazioni e della progettazione, a scopi civili e industriali.

Una delle caratteristiche del sistema economico rimane il coinvolgimento delle autorità governative – in maniera diretta o indiretta – nelle attività produttive e commerciali, con rischi in termini di inefficienza. Le autorità controllano infatti prezzi e quantità nei settori energetico, agricolo, creditizio e valutario.

La programmazione economica si basa su piani di sviluppo ventennali che vengono ripartiti in piani quinquennali. L’attuale piano quinquennale, il sesto, prevede l'introduzione di correttivi basati sui principi dell’economia di mercato, con l'obiettivo di attrarre 35 miliardi di dollari all'anno di investimenti esteri diretti, soprattutto nel settore degli indrocarburi, dell'industria e delle infrastrutture, obiettivo reso difficilmente perseguibile a causa delle nuove sanzioni.

Sul piano delle riforme, si registra l’importante impegno delle Autorità locali per la realizzazione di misure di stabilizzazione dell’economia e il potenziamento degli strumenti per l’attrazione degli investimenti (tra i quali la Foreign Investment Promotion and Protection Act – FIPPA, www.investiniran.ir), oltre alla promozione di iniziative di rivalutazione di alcune specifiche aree del Paese attraverso la creazione di Free Zones e di Zone Economiche Speciali (rispettivamente 7 e 17 in tutto).

Il Parlamento ha approvato a febbraio 2019 le linee guida della legge finanziaria per l'anno persiano che e' iniziato il 21 marzo 2019. Essa si basa sugli obiettivi di migliorare il benessere degli iraniani, di rafforzare l’occupazione e di incentivare la produzione industriale interna.

Ultimo aggiornamento: 05/06/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché IRAN Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in IRAN