Perchè REP.CECA


Presenza di manodopera qualificata a costi inferiori alla media europea con alti livelli di produttivita'

La Repubblica Ceca offre manodopera qualificata, specializzata soprattutto nei settori della meccanica, dell'automotive e della metallurgia. La tradizionale pace sindacale contribuisce all'alta produttività del lavoro. Il costo della manodopera ceca nel 2016 era di soli 10,2 Euro/h, decisamente al di sotto della media europea per lo stesso anno (25,40 Euro/h). Tuttavia, il processo di convergenza sta facendo rapidamente crescere il costo del lavoro, con un significativo aumento per il 2017.


Politica industriale e fiscale favorevole agli investimenti stranieri

Il Governo ceco porta avanti da anni una politica industriale e fiscale favorevole agli operatori economici stranieri, anche attraverso la creazione di zone economiche esclusive con un regime fiscale facilitato ed un costo dell’energia concorrenziale (0,142 Euro/kWh, contro gli 0,234 Euro/kWh dell'’Italia).


Buona disponibilita' di credito da parte del sistema bancario

Il sistema bancario locale gode di un'adeguata solidità e soprattutto negli ultimi anni di buone disponibilita' di liquidita,' tanto che nessun istituto creditizio ha mai dovuto ricorrere a prestiti statali. La Banca Nazionale Ceca ha applicato una politica monetaria di rialzo dei tassi d'interesse che è stato vincolato dalle condizioni macroeconomiche generali (dello 0,05% nel 2015; dello 0,25% da agosto 2017 - con un rialzo di 0,20 punti, la prima volta dopo 9 anni - e dello 0,75% da febbraio 2018).


Solidita' dell'economia e buone prospettive di crescita

Uscita definitivamente dalla fase recessiva inziata nel 2008, l'economia ceca e' tornata a crescere a ritmi sostenuti. Il PIL è cresciuto tra 2014 e 2016 con una media annua del 3,5%. Le stime della Commissione Europea per il 2017 prevedono una crescita del 4,5%, grazie alla forte domanda sia interna che estera. Il Paese ha saputo garantire una soluzione stabile e duratura all'eccessivo livello del deficit. Nel 2015 il rapporto debito pubblico/PIL si è mantenuto a livelli ottimali (circa 35%), così come il tasso di disoccupazione (2,5%), il più basso in Europa.


Centralita' geografica e buona rete infrastrutturale in continuo sviluppo

La Repubblica Ceca si trova al centro dell'Europa centro-orientale. Confina con Polonia, Slovacchia, Austria, Ungheria e Germania, con cui condivide una frontiera di oltre 600 km. Una buona rete di infrastrutture e di trasporti facilitano lo scambio commerciale con i mercati dei Paesi limitrofi, facendo della Repubblica Ceca un hub ideale per la produzione o lo stoccaggio di merci dirette in quest'area.


Ultimo aggiornamento: 19/03/2018^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché REP.CECA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in REP.CECA

AMBASCIATA PRAGA