Perchè INDIA


Sentiero di crescita potenziale

La creazione di un ambiente favorevole agli investitori, il rilancio dell'industria e dell'occupazione rientrano tra le priorita' del Governo a guida BJP insediatosi nel maggio 2014. La maggioranza assoluta dei seggi alla camera bassa garantisce al Premier Modi una capacità di governo più forte dei suoi predecessori. Da lui si attende un maggiore impegno in tema di liberalizzazioni, sulla scia del modello economico che ha fatto del Gujarat, di cui e' ex Chief Minister, lo stato più ricco dell'India.


Dimensione del mercato e crescita della domanda

Mentre nella maggior parte delle economie di storica industrializzazione la domanda e' ormai stagnante, i consumi indiani continuano a crescere, trainati dal sensibile dinamismo della "aspiring middle class", che si allarga di anno in anno ed il cui reddito medio e' in costante aumento (il reddito pro-capite disponibile e' raddoppiato tra il 2005 ed il 2011).Tale trend positivo di consumo trova vantaggio nel dividendo demografico, con quasi la meta' della popolazione (603 milioni di persone) al di sotto dei 25 anni di eta'.


Disponibilita' e basso costo del fattore lavoro

La disponibilita' di lavoro a costi competitivi rimane uno delle principali ragioni alla base degli investimenti in India nel settore manifatturiero. Grazie anche ad un tasso di alfabetizzazione del 74%, e' possibile reperire manodopera qualificata e che conosce la lingua inglese, motivo principale per cui in India si e' sviluppata una fiorente industria di outsourcing di servizi.


La disponibilita' di risorse qualificate e di ingegneri rendono l'India una destinazione privilegiata per l'apertura di centri di R&D

L'India ha una solido e ben radicato sistema formativo, con oltre 20.000 universita' ed istituti di formazione, con un focus sulle discipline scientifiche. Ogni hanno si laureano in India 2 milioni di ingegneri (mentre 2,5 milioni concludono gli studi post-laurea). Il numero di laureati nelle discipline tecniche e scientifiche e' raddoppiato negli ultimi 10 anni. La disponibilita' di risorse umane preparate in campo scientifico e tecnologico e' una delle ragioni per cui molte multinazionali decidono di aprire qui i propri certi di R&S (Chrysler-Fiat, Microsoft, GE, Nokia).


Disponibilita' di materie prime

L'India e' ricca in risorse naturali, specialmente carbone, ferro e bauxite. E' il secondo produttore al mondo di cemento, il terzo di acciaio ed il primo di ferro ridotto (direct reduced iron). E' inoltre tra i maggiori produttori al mondo di pellame. Le riserve indiane di terre rare sono stimate in 3,1 milioni di tonnellate, ovvero pari a circa il 3% delle riserve mondiali, di cui l'India sta aumentando le capacita' estrattive. L'India ha inoltre disponibilita' di cotone e grande varieta' di tessuti, che ne fanno una destinazione privilegiata per l'outsourcing delle aziende di abbigliamento


Ultimo aggiornamento: 04/08/2015^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché INDIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in INDIA