Perchè GEORGIA


Business environment tra i migliori al mondo

Potenziali investitori trovano in Georgia un terreno che, stando alle varie classifiche internazionali, presenta i più alti standard nell'area in termini di rispetto della legalità, contrasto alla corruzione e adesione ai principi dell'integrazione europea, avendo fatto registrare notevoli progressi nell'ultimo decennio. La Georgia occupa la prima posizione regionale e sesta assoluta nel "Ranking on the ease of doing business 2019" stilato dalla Banca Mondiale e il 16° posto nella classifica dell'"economic freedom" stilata dalla "Heritage Foundation".


Contesto politico

La Georgia è un Paese stabile, in continua crescita economica, top performer in tutte le classifiche mondiali della facilità di fare impresa, dove la corruzione è assente, con una politica fiscale che favorisce la crescita e una posizione geografica che la rende naturale corridoio fra est ed ovest. Gli accordi di libero scambio con UE, Cina, Canada e Turchia ne fanno un'ottima base di accesso ai mercati internazionali, così come a quelli regionali (Tbilisi intrattiene infatti ottimi rapporti sia con l'Armenia che con l'Azerbaijan).


Vocazione europeista

La società civile georgiana vede nell'Occidente un indiscusso punto di riferimento culturale prima ancora che politico ed economico: sempre più diffusa è la conoscenza della lingua inglese (il cui studio è ormai obbligatorio a partire dalle scuole elementari), che si va progressivamente affiancando a quella russa nel ruolo di lingua veicolare. L'offerta formativa delle scuole pubbliche georgiane include tra le materie opzionali anche lo studio del tedesco, del francese, dell'italiano, dello spagnolo e del turco. Indiscusso è il percorso di integrazione europea ed euro-atlantica.


Interventi legislativi

Negli ultimi anni sono stati emanati interventi legislativi volti alla promozione e alla protezione degli investimenti. Le riforme in direzione ultraliberale hanno talora suscitato interrogativi rispetto alla loro compatibilità con gli sforzi in senso regolatore richiesti nell'ambito dei negoziati sull'"Accordo di Libero Scambio Completo e Approfondito" ("DCFTA") con l'Unione europea firmato il 27 giugno 2014 ed in vigore dal 1 luglio 2016. A completare il quadro interviene una legislazione particolarmente ispirata al liberismo in materia doganale, giuslavoristica e tributaria.


Relazioni con organizzazioni internazionali

La Georgia è parte dell'Organizzazione Mondiale del Commercio e beneficia del Sistema Generalizzato di Preferenze "GSP Plus" accordato dall'Unione europea. La Georgia fa parte dei Paesi inclusi nel cosiddetto "Partenariato orientale" tra l'UE e sei Paesi del Caucaso e dell'Europa Orientale. Scopo dell'iniziativa è promuovere un maggior livello di cooperazione tra questi Paesi in alcuni settori (tra i quali infrastrutture, rapporti economici e commerciali, standard amministrativi).


Ultimo aggiornamento: 18/06/2019^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché GEORGIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in GEORGIA

AMBASCIATA TBILISI