Overview (RUSSIA)

Le opportunità di un ulteriore sviluppo delle relazioni commerciali e industriali tra Italia e Federazione Russa sono notevoli, alla luce della naturale complementarietà delle nostre economie. E’ ragionevole pensare che il ritorno alla crescita del PIL russo, e il relativo aumento dei consumi, abbia un riflesso positivo anche sul fronte delle esportazioni italiane verso questo mercato. Il consolidamento della situazione economica potrebbe favorire anche un aumento degli investimenti italiani che, seppur mai del tutto assenti, hanno registrato negli ultimi anni un rallentamento. Le opportunità tuttavia non mancano. E la strada più diretta per accrescere la nostra presenza nel Paese, e ampliare la nostra quota di mercato, è proprio produrre in loco, beneficiando delle agevolazioni offerte a livello federale e regionale.

La Federazione Russa ha avviato un programma di sostituzione delle importazioni, volto allo sviluppo e all'ammodernamento dell'industria nazionale in numerosi settori, in particolare agroalimentare, meccanico e manifatturiero. Il piano alloca ingenti risorse finanziarie attraverso prestiti agevolati alle imprese di diritto russo - anche controllate da soggetti esteri - che aprono stabilimenti produttivi nei settori sopraddetti. In ragione del carattere strutturale e dell’ampia portata del Piano, le imprese italiane intenzionate a operare in Russia devono adeguare la propria strategia al nuovo quadro politico-economico. Il nostro sistema produttivo potrebbe contribuire al processo di diversificazione dell’economia russa e allo sviluppo di un’industria leggera moderna che permetta di rilanciare produzioni locali attraverso un eventuale trasferimento di tecnologia e know-how realizzabile con la conclusione di accordi di cooperazione industriale e la creazione di società miste. La Federazione sta inoltre offrendo alle società straniere che intendono delocalizzare una tassazione azzerata se l’investimento produttivo è realizzato per non più di dieci anni in una delle c.d. zone speciali (ZES).       

Le attività dell’Ufficio Economico-Commerciale dell’Ambasciata d’Italia a Mosca si concentrano nei settori in cui sono più numerose le opportunità di collaborazione bilaterale e in cui la predetta politica di sostituzione delle importazioni maggiormente rischiano di danneggiare i nostri interessi.

A tal proposito, l’Ufficio Economico e Commerciale ha realizzato, con i contributi di diversi soggetti privati e istituzionali italiani e russi, il documento “Investire in Russia: una guida per gli operatori italiani”, che contiene le indicazioni economiche e normative di cui gli operatori necessitano per investire su questo mercato. La Guida è disponibile su questo sito.

Più recentemente l’Ufficio Economico e Commerciale ha avviato un programma di missioni di sistema ad hoc nelle Regioni più dinamiche e interessanti al fine di agevolare i contatti delle aziende italiane con interlocutori decisionali di alto livello russi. Parallelamente sono stati previsti per il secondo semestre del 2017 mirati road show in alcune Regioni del Sud d’Italia in collaborazione con l’ICE Agenzia e Confindustria Russia per presentare le opportunità di investimento nella Federazione.

Sotto il profilo dei flussi turistici, va rilevato il dinamismo del turismo russo che ha assunto negli ultimi anni un'importanza strategica per il nostro Paese, sia sotto il profilo economico (l'indotto dell'incoming russo pesa per oltre un miliardo di euro), sia sotto quello politico e sociale, alla luce dello straordinario flusso di cittadini russi che si recano in Italia (oltre un milione, per la maggior parte "returners" abituali). Alla luce dell’importanza del fenomeno, l’Ambasciata d’Italia a Mosca ha realizzato il portale “La Tua Italia”, unico sito istituzionale sul turismo in lingua russa e italiana; il portale contiene informazioni sulle Regioni, le Città e le destinazioni turistiche italiane; sul patrimonio artistico e culturale del nostro Paese; sull'enogastronomia e sul Made in Italy. Sono stati, inoltre, sviluppati servizi ad hoc per i visitatori russi: sul sito è pubblicato il calendario completo degli eventi culturali nel nostro Paese (mostre d’arte, stagioni liriche e teatrali, festival musicali) e tramite il portale è possibile richiedere il visto, fissare online un appuntamento presso i centri visti nella Federazione e pagare le percezioni consolari.

Ultimo aggiornamento: 10/05/2017^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché RUSSIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili