Overview (FINLANDIA)

Nel periodo gennaio-ottobre 2018 -  dato più recente – l’interscambio commerciale tra Italia e Finlandia  è stato pari a 2.710 milioni di euro, con un incremento del 4,8% rispetto al medesimo periodo nel 2017 (2587 milioni di euro). In dettaglio, le esportazioni italiane in Finlandia (1471 mln di euro, pari al 2,7% del totale delle importazioni nel periodo interessato) sono aumentate del 6% mentre le esportazioni nel nostro Paese (1239 mln, pari al 2,3% sulla quota totale) hanno registrato una crescita del 2%.  Nel periodo considerato si è quindi registrato un deficit a sfavore della Finlandia pari a circa 232 milioni di euro.

L’Italia nel periodo gennaio-ottobre 2018 si colloca all’11°posto tra i Paesi fornitori – insieme al Regno Unito - con una quota pari al 2,7% dell’import totale finlandese. Alle prime posizioni si classificano Germania, Russia, Svezia, Cina, Paesi Bassi, Francia e Stati Uniti. Le più consistenti voci del nostro export in Finlandia restano i macchinari industriali e le apparecchiature elettroniche, che mantengono pressoché inalterato il loro valore rispetto agli anni precedenti.

La presenza delle aziende italiane in Finlandia non è numerosa ma può contare su produzioni d’eccellenza nei rispettivi settori industriali e commerciali. Si segnalano::

l’International Group of Investors (presieduto da L. Ferragamo) che ha acquisito la Nautor, costruttrice delle prestigiose imbarcazioni “Swan”;

Beretta che ha acquistato la finlandese Sako (armi di precisione e da caccia, abbigliamento sportivo);

Massimo Zanetti Beverage Group ha acquisito la società Meira (caffè e spezie);

Prima Industrie, produttore di macchine laser ad alta potenza per applicazioni industriali e sistemi per la lavorazione della lamiera, con un investimento di 180 milioni di euro, attraverso la Finn-Power Oy;

Brevini, che si posiziona tra le prime aziende al mondo nel settore dei riduttori epicicloidali e delle trasmissioni meccaniche;

iGuzzini, impianti di illuminazione.

In Finlandia non sono presenti filiali di banche italiane.

Un’area di crescente interesse per l’industria italiana è quella del trasporto su rotaia, che ha visto nel 2010 il gruppo Alston vincere la commessa per la fornitura di treni Pendolino “Allegro” per la tratta Helsinki-San Pietroburgo. Più di recente,  il gruppo Mermec si è aggiudicato nel 2016 un'importante gara per la fornitura di un servizio di misurazione e diagnostica degli oltre 6.000 km. di linee ferroviarie finlandesi (il valore della commessa oscilla tra i 40 e gli 80 milioni di euro, per una durata di dieci anni dal primo gennaio 2019 sino al 31 dicembre 2028, prorogabile per ulteriori 5 anni) mentre è del 2018 la notizia dell’aggiudicazione al Gruppo Almaviva di un bando di gara indetto dall’Agenzia nazionale dei Trasporti finlandese per la realizzazione del nuovo sistema di informazione al pubblico nelle oltre 200 stazioni ferroviarie sull’intero territorio nazionale. Interesse era stato altresì manifestato dal gruppo FS nei confronti della gara per la privatizzazione del trasporto su rotaia nella regione di Helsinki, interesse poi non concretizzatosi nella partecipazione alla competizione.

Ultimo aggiornamento: 14/02/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché FINLANDIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in FINLANDIA

AMBASCIATA HELSINKI