Overview (MESSICO)

Le relazioni economico-commerciali tra Italia e Messico sono solide. La bilancia commerciale bilaterale (4,778 miliardi di euro di interscambio nel 2016),  è strutturalmente in attivo per il nostro Paese (+2,630 miliardi di euro). Secondo i dati ISTAT, nel 2016 l’interscambio bilaterale ha fatto registrare un aumento delle esportazioni italiane del +6,4%: le imprese italiane hanno esportato in Messico beni e servizi per circa 3,704 miliardi di euro, mentre hanno importato merci messicane per circa 1,074 milioni di euro (-15,2%). Tradizionalmente, circa 2/3 delle importazioni dall’Italia sono costituite da macchinari e beni industriali intermedi, mentre le importazioni soprattutto da greggio. La sostenuta crescita economica e l’ascesa della classe media messicana ha determinato opportunità per le imprese italiane specializzate nei settori tradizionali dell’arredamento, abbigliamento, calzature, gioielleria, bevande.

Per quanto riguarda gli gli investimenti diretti esteri, il locale Ministero dell’Economia ha registrato investimenti per 722 milioni di dollari nel 2015 e la presenza stabile in Messico di oltre 1.600 imprese italiane. La cifra include tuttavia anche i piccoli investimenti nei settori hotel e ristorazione, mentre si stima che le aziende italiane presenti in Messico in modo strutturato (inclusa la sola presenza commerciale) siano circa 350. Di queste, circa un centinaio sono presenti con uno stabilimento produttivo. Si segnala la concentrazione delle imprese italiane nelle aree metropolitane di Città del Messico e di Monterrey, nell'area industriale di Querétaro (200 km a nord della capitale) e nel "distretto calzaturiero" di Leon, nello Stato di Guanajuato. Si evidenzia, inoltre, il fenomeno dei medi/piccoli investimenti realizzati da cittadini italiani nella "Riviera Maya" (Playa del Carmen e Tulum). 

Negli ultimi anni, i grandi gruppi industriali nazionali e le imprese di medie dimensioni hanno mostrato un crescente interesse verso il Messico ed hanno realizzato importanti progetti (Enel Green Power, Ferrero, Pirelli, FCA, Brembo, Saipem, Bonatti, Elica, Stevanato, Maccaferri). Inoltre, ENI è stata la prima grande compagnia internazionale ad aggiudicarsi un’importante area di esplorazione petrolifera in acque poco profonde nel Golfo del Messico, nell’ambito della seconda fase della Ronda Uno (settembre 2015), con cui è stato aperto il processo di liberalizzazione nel settore degli idrocarburi. A partire da giugno 2016, inoltre, opera il volo diretto Roma-Citta' del Messico di Alitalia.

Da rilevare anche la presenza di imprese messicane in Italia (Gruma, Avntk, Mexichem), ancora modesta ma in crescita. In particolare, si registrano investimenti messicani nei settori alimentare, tubazioni in plastica, aeronautico, finanziario e design.  

Ultimo aggiornamento: 17/05/2017^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché MESSICO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia