Overview (CANADA)

Il Canada è un Paese a reddito elevato, ricco di materie prime e con una importante base industriale. Il settore primario contribuisce al PIL soltanto per l'1,7%, quello secondario per il 28,1% e il terziario per circa il 70,2%.

La stabilità del sistema politico ed economico, la presenza di regole certe e Stato di diritto, le condizioni del mercato del lavoro, il costo dei fattori di produzione e di accesso al credito, unitamente all’apprezzamento dei prodotti italiani e alla politica di apertura al commercio internazionale seguita tradizionalmente dal Paese, rendono il Canada un mercato estremamente appetibile per le aziende italiane interessate ad accrescere le proprie esportazioni o ad internazionalizzare la propria produzione.

Dal 21 settembre 2017 è in applicazione provvisoria il CETA “Comprehensive Economic and Trade Agreement” tra l’Unione Europea ed il Canada. L'Accordo, oltre alla liberalizzazione pressoché totale delle linee tariffarie, prevede misure quali l’apertura degli appalti pubblici canadesi alle imprese europee, la protezione di una serie di indicazioni geografiche, l’agevolazione degli spostamenti dei lavoratori ed un trattamento privilegiato in materia di investimenti.

Il Canada e' altresì parte dal 1994 di un Accordo di libero scambio con gli USA ed il Messico (NAFTA), oggetto di una recente rivisitazione negoziale tra le Parti. La nuova versione dell'Accordo, c.d. CUSMA, è stata siglata il 30 novembre 2018 ed è attualmente in attesa di ratifica.

Un ulteriore importante passo in materia di apertura al commercio internazionale è stato compiuto dal Canada nel 2018, con l'entrata in vigore, a partire dal 30 dicembre, del CPTPP "Comprehensive and Progressive Agreement for Trans-Pacific Partnership", concluso tra 11 Paesi dell'area del Pacifico.

Per quanto riguarda gli scambi bilaterali, i dati dell’Agenzia Nazionale di Statistica canadese, Statistics Canada, mostrano che nel 2018 l'Italia si e' confermata ottavo Paese fornitore in assoluto, terzo fornitore europeo, dopo Germania e Regno Unito.

Le esportazioni italiane, in costante crescita dal 2009, sono state pari a 8,9 mld dollari canadesi (+10,2% rispetto al 2017), a fronte di 3 mld di importazioni dal Canada. La bilancia commerciale resta dunque in attivo per l'Italia per 5,9 mld dollari.

I principali settori dell'export italiano sono stati:

macchinari (2,5 mld dollari); prodotti chimici (1 mld dollari); generi alimentari (960 mln dollari); veicoli e accessori (726 mln dollari).

Le principali tipologie merceologiche di prodotti importate dal Canada sono state:

prodotti chimici (986 mln dollari); prodotti minerari (591 mln dollari); prodotti agricoli (343 mln dollari).

Ultimo aggiornamento: 12/03/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché CANADA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in CANADA

CONSOLATO GENERALE MONTREAL (Quebec)AMBASCIATA OTTAWACONSOLATO GENERALE DI PRIMA CLASSE TORONTO (Ontario)CONSOLATO GENERALE VANCOUVER (Columbia Britannica)