Disponibilità materie prime (MESSICO)

Logo Viaggiare Sicuri
Materia PrimaUnità20122013201420152016
argento kg 0.00 0.00 0.00
cadmio tonnellate 0.00 0.00 0.00
carbone tonnellate 0.00 0.00 0.00
ferro tonnellate 0.00 0.00 0.00
fluorite tonnellate 0.00 0.00 0.00
fosforite tonnellate 0.00 0.00 0.00
manganese tonnellate 0.00 0.00 0.00
mobildeno tonnellate 0.00 0.00 0.00
oro kg 0.00 0.00 0.00
piombo tonnellate 0.00 0.00 0.00
rame tonnellate 0.00 0.00 0.00
zinco tonnellate 0.00 0.00 0.00
zolfo tonnellate 0.00 0.00 0.00

^Top^

Osservazioni

Oltre ai giacimenti petroliferi nel Golfo del Messico, il Messico e' un grande produttore di argento e di piombo. Nel Paese sono presenti anche numerosi giacimenti di oro, rame, ferro, zinco, carbone, platino, nickel e alluminio. Le miniere sono presenti soprattutto nella parte settentrionale del Paese. Il settore minerario contribusce al 4,9% del PIL. Secondo stime del Metals Economic Group (MEG), nel 2012 il Messico e' stato il primo produttore mondiale di argento e il decimo produttore di oro e di rame. Sempre secondo i dati MEG, il Messico e' la migliore destinazione per realizzare investimenti nel settore minerario in America Latina e, dal 2012, occupa la quarta posizione (su 121 paesi e dopo Canda, Australia e USA) per investimenti in entrata nel settore.

Il Messico produce circa 47 varieta' minerarie: 14 varieta' non ferrose, 4 siderurgiche e 27 non metalliche. Queste attivita' si trovano dislocate in piu' di 300 localita' differenti. Gli Stati maggiormente interessati dalle attivita' estrattive sono Sonora (con una partecipazione alla produzione totale del 27%), Zacatecas (16%), Cohauila (15%) e Chihuahua (12%). Le principali imprese minerarie che operano nel Paese sono Grupo Mexico (impresa messicana nei settori argento e oro), Fresnillo PLC (impresa messicana, nei settori argento e oro), Insutria Peñoles (impresa messicana, nei settori argento, oro, piombo, solfato di sodio), GoldCorp Mex (impresa canadese, nei settori oro e argento) e Grupo Acerero del Norte (impresa messicana, nei settori ferro, carbone e acciaio).

Per quanto riguarda il quadro normativo, l'art. 27 della Costituzione messicana afferma che alla Nazione corrisponde il dominio diretto di tutte le risorse naturali e minerali. Nello specifico, pero', il quadro normativo che tutela l'ambito dell'estrazione mineraria e' conosciuto come Regolamento "de la Ley Minera", promulgato nel 1999, nel quale, oltre ad elencare tutte le istituzioni incaricate di queste tematiche, si stabiliscono anche aspetti come lo sviluppo delle PMI nel settore minerario, si illustra il ruolo del Consiglio per le Risorse Naturali e si dettano le condizioni per le concessioni e lo sfruttamento delle riserve minerarie. Il secondo capitolo del suddetto Regolamento riguarda le gare per l'attribuzione delle concessioni minerarie, rilevando le modalita' di partecipazione e le condizioni necessarie. A tal proposito, e' altresi' rilevante la "Ley de Inversion Extranjera" del 1993, che regola gli investimenti stranieri in Messico. L'art. 10 tratta nello specifico il caso dello sfruttamento di giacimenti minerari da parte di imprese straniere e sancisce le modalita' per ottenere i permessi per lo sfruttamento.

La recente riforma energetica modifica le previsioni costituzionali al fine di garantire una maggiore partecipazione dell'iniziativa privata nei vari comparti del settore petrolifero e dell'energia elettrica.


^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché MESSICO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia